domenica - 29 Gennaio 2023
More

    Avellino, arrestato 43enne per tentato furto aggravato

    Ultime Notizie

    I Carabinieri della Compagnia di Avellino hanno tratto in arresto un 43enne per “tentato furto aggravato”. È accaduto nel pomeriggio di ieri.

    Al 112 viene segnalato un uomo armeggiare su un’autovettura parcheggiata ad
    Avellino, in Via Roma. Ricevuta la notizia, l’operatore di turno alla Centrale Operativa
    ha disposto in tempo reale l’intervento di una pattuglia della Sezione Radiomobile della
    Compagnia di Avellino, che ha bloccato il soggetto.
    Si tratta di un uomo di Atripalda, già noto alle Forze dell’Ordine.
    Gli elementi raccolti hanno consentito ai Carabinieri di delineare un preciso quadro
    indiziario che, d’intesa con la Procura della Repubblica di Avellino, ha portato
    all’arresto del 43enne, il quale nella mattinata odierna dovrà comparire dinnanzi al
    Giudice per essere giudicato con rito direttissimo.
    Sottoposti a sequestro alcuni attrezzi atti allo scasso, rinvenuti a seguito di
    perquisizione personale.
    Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al 112, Numero
    Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché veicoli o persone
    sospette.

    - Advertisement -

    I Carabinieri della Stazione di Castelfranci hanno denunciato un uomo e una donna del
    posto, ritenuti responsabili di furto di energia elettrica.
    All’esito di specifiche verifiche, eseguite unitamente a personale della società
    erogatrice del servizio, è stato accertato che presso l’abitazione in uso ai predetti era
    stato artatamente effettuato un allaccio abusivo, bypassando il contatore e collegando
    l’impianto domestico direttamente alla rete elettrica, eludendo così il pagamento delle
    bollette.
    In considerazione delle evidenze emerse, la coppia è stata deferita in stato di libertà
    alla Procura della Repubblica di Avellino per il reato di “Furto aggravato”.

    Un lavoratore privo di regolare assunzione e violazione in materia di tutela della salute
    e della sicurezza nei luoghi di lavoro: questo è emerso all’esito di un controllo,
    effettuato presso un caseificio di Montoro da parte dei Carabinieri del Nucleo
    Ispettorato del Lavoro di Avellino, che hanno operato congiuntamente con i colleghi
    della locale Stazione.
    Nella circostanza, sono state riscontrate delle irregolarità sotto il profilo della
    formazione e della sottoposizione a sorveglianza sanitaria dei lavoratori, nonché la
    presenza di un lavoratore in nero.
    Oltre a sanzioni amministrative e prescrizioni per un totale di circa 15mila euro, il
    responsabile del caseificio è stato deferito in stato di libertà alla Procura della
    Repubblica di Avellino.
    Tali controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni nell’intera provincia.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts

    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img