Avellino Calcio-Bari, ecco le pagelle. De Vena decisivo, Dondoni disastroso

0
Avellino Calcio

I Lupi hanno eliminato i Galletti dalla Poule Scudetto di Serie D, centrando la dodicesima vittoria di fila. Questi i voti ai giocatori dell’Avellino Calcio

L’Avellino Calcio ha battuto anche il Bari nella prima partita per la Poule Scudetto di Serie D, eliminando i Galletti dalla competizione. I Lupi si sono imposti 1-0 al «Partenio-Lombardi», con un gol del solito De Vena e hanno ottenuto, così, la dodicesima vittoria consecutiva.Avellino Calcio

Ecco le pagelle dell’Avellino Calcio

Difesa

Viscovo – 6: non sempre sicuro nelle uscite, blocca una punizione di Brienza dopo pochi minuti. Inoperoso per la maggior parte della gara, al 16º della ripresa nulla può sulla conclusione di Simeri, che sbatte sulla traversa.

Betti – 5,5: nel primo tempo si lascia superare da Simeri, per fortuna il pallonetto del numero 9 biancorosso termina alto. Spazza via dei cross insidiosi, ma soffre un po’ la vivacità del suo dirimpettaio Floriano, che a inizio ripresa lo brucia ripetutamente. Nel secondo tempo avanza di più, ma al 29º lascia tutto solo proprio Floriano che calcia sull’esterno della rete. Timoroso.

Morero – 6: chiusure tempestive del capitano, che si becca un’ammonizione al 23º per un fallo su Simeri. Chiede il cambio (dal 1º s.t. Dondoni – 4,5: soltanto in un’occasione sbarra la strada a Piovanello. Si fa scavalcare costantemente da Sirmioni e, nel finale, prima Liguori e poi Sirmioni lo aggirano, ma entrambi sparano alto.

Dionisi – 6,5: sbroglia situazioni pericolose, sia con le buone che con le cattive. Mette in pratica interventi grezzi ma efficaci, non brilla certo per classe ma è un vero mastino, uno dei perni difensivi da cui ripartire per la prossima stagione. Viene ammonito al 35º del secondo tempo, per un intervento duro. Gioca con la fascia di capitano al braccio dopo l’uscita di Morero.

Parisi – 6,5: all’inizio sulla sua fascia nascono le azioni più nitide, difatti l’asse con Da Dalt è quello più incisivo. Da segnalare uno spunto personale in cui supera due avversari e viene atterrato. Al 43º effettua un cross delizioso per Di Paolantonio, che sciupa.Avellino Calcio

Centrocampo

Tribuzzi – 6,5: guadagna subito una punizione dalla trequarti. Supera una miriade di avversari e smista palloni, ma non trova la collaborazione di Betti e il suo sforzo viene vanificato. Spesso parte dalla fascia per addentrarsi, correndo palla al piede. Prezioso contributo, sempre propositivo.

Di Paolantonio – 7: al 14º ha l’occasione buona tra i piedi, infatti dopo una respinta calcia a botta sicura ma la sua conclusione è troppo alta. Ci riprova al 18º dopo una bella iniziativa di Da Dalt, ma il suo tentativo è fuori misura. In difficoltà nella costruzione di gioco, ancora al 43º spreca un’occasione importante su un cross al bacio di Parisi. Però è suo l’assist per De Vena.

Gerbaudo – 6: passaggi imprecisi per il mediano biancoverde, che in questa sfida parte dal primo minuto al posto dello squalificato Matute. Al 38º commette l’errore più vistoso, sbagliando un passaggio arretrato con Brienza che innesca una pericolosa ripartenza (dal 39º s.t. Carbonelli – S.V.: non si vedeva in campo da un bel po’ tempo, davvero pochi scampoli di gara per valutarlo).

Da Dalt – 6,5: è l’unico che salta l’uomo e mette palle al centro. Dà una mano in fase difensiva e guadagna anche un angolo sacrosanto che l’arbitro Emmanuele gli nega. Alla mezz’ora si allarga e mette un cross invitante, che Alfageme spreca. Nella ripresa cala un po’, ma merita comunque gli applausi a scena aperta che i tifosi gli riservano al momento del cambio (dal 28º s.t. Ciotola – 6: Ciotolino pennella al centro, recupera palloni e guadagna punizioni facendo valere la sua esperienza).Avellino Calcio

Attacco

Alfageme – 5,5: la qualità tecnica c’è, la condizione fisica meno. Su un invitante cross di Da Dalt sbaglia clamorosamente l’appoggio di testa per De Vena, che tutto solo poteva insaccare facilmente. Al 41º supera elegantemente un avversario e riparte, ma è impreciso nel passaggio finale. Al 44º non c’arriva su un cross invitante di Da Dalt. Va a rete con un tap-in vincente, ma il guardalinee segnala il fuorigioco. Macchinoso (dal 32º s.t. Sforzini6: dopo due minuti dall’ingresso in campo si gira e prova la conclusione, bloccata da Marfella).Avellino Calcio

De Vena – 7: fa a sportellate con i difensori avversari, gli arrivano poche occasioni in area e Mattera non gli dà tregua, così va spesso a prendersi palla a centrocampo. Al 10º della ripresa lascia partire un rasoterra, ma il suo sinistro non centra lo specchio della porta e termina sul fondo. Dopo due minuti gonfia la rete, segnando così il suo ventiduesimo centro stagionale (dal 23º s.t. Buono – 6: appena entrato non s’intende con Betti. Guadagna punizioni che permettono di rifiatare).