Avellino Calcio, la Befana porta i tre punti ai Lupi. Battuto 2-0 il Ladispoli



0
Avellino Calcio

Dopo un primo tempo opaco, i tre cambi nell’intervallo hanno cambiato il volto dell’Avellino Calcio. Le reti portano la firma di De Vena e Morero

Nella 1ª giornata di ritorno del campionato di Serie D, girone G, l’Avellino Calcio supera il Ladispoli 2-0, in un «Partenio-Lombardi» innevato sugli spalti e a bordo campo, nel giorno dell’Epifania.Avellino Calcio

Prima frazione di gioco opaca dei Lupi, che nella ripresa hanno cambiato volto soprattutto con l’ingresso di Gerbaudo.Avellino Calcio

Queste le azioni salienti dell’incontro:

5º: traversone di Da Dalt, fiacco colpo di testa di Tompte, bloccato da Salvato.

10º: punizione dalla trequarti per il Ladispoli, sinistro insidioso di Cardella, Lagomarsini con i pugni respinge in angolo.

11º: ammonito Gallitano.

18º: cross di Da Dalt, De Vena spizza di testa ma la palla termina a lato.

24º: schema da calcio d’angolo, Di Paolantonio passa a Da Dalt, quest’ultimo serve a Patrignani, che in corsa lascia partire un tiro rasoterra dalla distanza, bloccato dall’estremo difensore laziale.

29º: Parisi salta un avversario e mette al centro una palla tesa, che attraversa l’area e finisce in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo, Patrignani ci prova dalla distanza, stavolta di sinistro, ma la sfera termina altissima.

37º: angolo per il Ladispoli, colpo di testa di Casavecchia che finisce sopra la traversa.

Intanto, la Curva Sud sostiene incessantemente i ragazzi in campo.

Nel finale, cross di Parisi, un avversario svirgola, occasione sui piedi di Matute ma il tiro sbilenco del mediano finisce fuori.

Nel minuto di recupero Zucchi s’invola centralmente, Morero lo atterra e si becca il giallo. Punizione battuta da Cardella: alta.

Secondo tempo

Mister Bucaro effettua tre cambi nell’intervallo: entrano Mentana, Gerbaudo e Omohonria rispettivamente per Tompte, Matute e Patrignani.

Cori della Curva Sud indirizzati alla società.

3º: cross di Da Dalt, troppo telefonato.

4º: Parisi ci prova dalla distanza, tiro impreciso.

Il gol è nell’aria e arriva al 5º. Azione manovrata da Di Paolantonio, Gerbaudo tocca di testa per De Vena, che di sinistro batte Salvato. 11º centro stagionale per il bomber partenopeo, che festeggia sotto la Curva Sud. Avellino Calcio in vantaggio.

12º: ammonito Leone, che atterra proprio De Vena.

13º: 2-0 dei Lupi. Di Paolantonio pesca Gerbaudo tutto solo in area, il centrocampista scuola Juve mette in mezzo, capitan Morero si fa trovare pronto e insacca.

16º: doppia sostituzione per il Ladispoli, entrano Pagliuca per Tollardo e Manoni per Mastrodonato.

24º: entra Di Curzio per De Fato.

Ancora cori della Curva Sud: «De Cesare, Bucaro… questa piazza va rispettata» intonano i sostenitori biancoverdi.Avellino Calcio

30º: esce Zucchi e fa il suo ingresso Manzari.

39º: l’Avellino Calcio sostituisce Da Dalt con Ciotola.

43º: esce De Vena, l’autore del primo gol, per Sforzini.

5 minuti di recupero.Avellino Calcio

Formazioni

AVELLINO CALCIO (4-3-3): 1 Ettore Corrado Lagomarsini, 2 Matteo Dionisi, 5 Santiago Morero (capitano), 6 Rocco Patrignani, 10 Alessandro De Vena, 14 Eleoenai Tompte, 18 Fabiano Parisi, 20 Francesco Buono, 30 Kelvin Matute (vicecapitano), 31 Alessandro Di Paolantonio, 33 Franco Da Dalt.

In panchina: 22 Domenico Longobardi, 7 Nicola Ciotola, 8 Matteo Gerbaudo, 9 Luigi Mentana, 15 Alessandro Falco, 17 Eddy Omohonria, 23 Niccolò Dondoni, 27 Sergio Saporito, 32 Ferdinando Sforzini.

Allenatore: Giovanni Bucaro.Avellino Calcio

LADISPOLI (3-5-2): 1 Alessio Salvato, 2 Alessio Gallitano, 3 Leonardo Casavecchia, 4 Emiliano Leone (capitano), 5 Matteo Tollardo (vicecapitano), 6 Alessio Mastrodonato, 7 Gianluigi Salvato, 8 Andrea Scanga, 9 Patrizio De Fato, 10 Federico Cardella, 11 Davide Zucchi.

In panchina: 12 Filippo Travaglini, 13 Alessandro Lisari, 14 Simone Maroncelli, 15 Edoardo Giancecchi, 16 Orazio Di Grazia, 17 Patrizio Manzari, 18 Francesco Manoni, 19 Manuel Pagliuca, 20 Lorenzo Di Curzio.

Allenatore: Carlo Cotroneo.

Arbitro: Antonino Costanza di Agrigento. 1º assistente: Matteo Camoni di Pistoia; 2º assistente: Alessio Mangoni di Pistoia.

Leggi anche