Avellino Calcio, Daniele Cinelli: «Ho ragionato con il cuore»

0
Avellino Calcio

«Sono rimasto con molto entusiasmo perché questa piazza continua a darmi delle emozioni uniche» così, in sala stampa, il vicetrainer dell’Avellino Calcio

Ieri pomeriggio, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», si è svolta la conferenza di presentazione del nuovo tecnico dell’Avellino Calcio, Giovanni Ignoffo. Oltre al mister siciliano e al presidente biancoverde Claudio Mauriello, è intervenuto anche il viceallenatore Daniele Cinelli.

Queste le sue parole: «Ci tengo a salutare in modo particolare, con tutta la mia stima e con tutto il mio affetto, Giovanni Bucaro. Sono stato 6 mesi intensi, in cui abbiamo vissuto emozioni indimenticabili, quindi voglio ringraziarlo a nome personale e di tutta la mia famiglia.

Ho ragionato con il cuore, sono rimasto con molto entusiasmo perché questa piazza continua a darmi delle emozioni uniche, che forse non troverei da un’altra parte – ha aggiunto Cinelli – Siamo consapevoli di questo gap iniziale, ma il nostro obiettivo è quello di ridurlo al minimo e nel minor tempo possibile e, soprattutto, far capire subito ai ragazzi che arriveranno che è un momento in cui bisogna stare più uniti che mai».Avellino Calcio

Queste le altre dichiarazioni più rilevanti del vicetrainer dell’Avellino Calcio, Cinelli:

TANDEM IN PANCHINA – «Ci vuole il rispetto dei ruoli e delle regole, io resto come allenatore in seconda. Il mio è un percorso che continua, darò un aiuto giornaliero come l’anno scorso, sono a disposizione di Giovanni Ignoffo e del suo staff».

PRIMI IMPEGNI – «Sarebbe molto importante creare subito sensazioni positive, stiamo iniziando a preparare gli allenamenti per poter arrivare pronti alla prima partita ufficiale, per confrontarci con squadre che in questo momento sono più preparate di noi. Il nostro girone è una B2».

Avellino Calcio
Da sinistra: Giovanni Ignoffo, Daniele Cinelli, Angelo Pagotto (preparatore dei portieri) e Giuseppe Di Mauro (preparatore atletico)

SITUAZIONE SOCIETARIA – «È stato difficile, nessuno di noi si sarebbe aspettato una cosa del genere, poi nel momento in cui sono stato chiamato si è riaccesa la scintilla, però sono stati giorni bui. Per quanto riguarda il gruppo dello scorso anno, con diversi siamo in trattativa quotidianamente. Io non mi sono visto altrove, sinceramente speravo di continuare il mio percorso qui e non ho avuto trattative con altre società».