Avellino Calcio, Ignoffo: «Il Bari è una corazzata, sarà un gran bel test»



0
Avellino Calcio

«Sono veramente orgoglioso ed emozionato di debuttare al “Partenio-Lombardi” come allenatore dell’Avellino Calcio» così Giovanni Ignoffo in sala stampa

Oggi pomeriggio, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», il tecnico dell’Avellino Calcio, Giovanni Ignoffo, ha tenuto la consueta conferenza pre-partita alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro il Bari.

Queste le sue parole: «Sicuramente la squadra a Pagani ha fatto bene (nel turno preliminare disputato mercoledì scorso, ndr). In virtù della condizione generale, cercheremo di apportare qualche piccola modifica per avere anche una valutazione a livello tecnico su qualche giocatore che non conosco.

Incontrare i Galletti in questo momento ha una valenza diversa, vista la nostra condizione – ha aggiunto il mister biancoverde – Giocare due gare ravvicinate non è facile per come è stata costruita questa squadra, però sicuramente da parte nostra c’è la voglia di fare bene e soprattutto di creare entusiasmo attraverso una bella prestazione. Ovvio che per tutti è una partita di cartello, perché il Bari è una corazzata e c’è sempre stata rivalità».Avellino Calcio

Questi gli altri punti salienti trattati dal trainer dell’Avellino Calcio, Giovanni Ignoffo:

MORERO E DI PAOLANTONIO – «Li dobbiamo valutare oggi. Inoltre, ho visto parecchi elementi affaticati. Nella rifinitura avremo un quadro generale più completo».

KARIC E ABIBI – «Karic al momento non è arruolabile, mentre Abibi sì».

MODULO – «Non sono mai stato un integralista, in questo momento il 3-5-2 ci dà garanzie sotto l’aspetto della gestione della rosa. Tuttavia, a gara in corso potrebbe capitare di cambiare e modificare qualcosa a livello tattico».

TITOLARI – «La formazione sarà sulla falsariga di quella di Pagani, non mi piace stravolgere. Comunque in questo momento la priorità è cercare di mettere tutti nelle condizioni di non farsi male e poi di potersi esprimere al meglio».

ASPETTATIVE – «Domani sarà un gran bel test. Mi aspetto continuità con quello che è stato fatto a Pagani e mi aspetto delle risposte importanti sui calci piazzati, perché questi ultimi possono essere determinanti ai fini del risultato».

ESORDIO – «Sono veramente orgoglioso ed emozionato di debuttare al “Partenio-Lombardi” come allenatore dell’Avellino Calcio. Qui sono stato accolto da ragazzino, sono diventato un uomo e anche un calciatore importante, quindi poter ripartire da questa piazza in una nuova veste per me è davvero emozionante».

BARI E CATANIA – «Sono sicuro che il Bari la farà da padrone nel girone, anche secondo i pronostici è la compagine favorita. Guardando la rosa, ci si rende conto che ci sono degli elementi di categoria superiore. Per quanto concerne il Catania ci penserò da martedì prossimo, però sono due squadre che in questo campionato combatteranno per i primi posti».

MERCATO – «Il direttore Di Somma cercherà di puntellare un po’ tutti i reparti. È esperto, capace e soprattutto conosce e sa quello che vuole l’ambiente».

Leggi anche