Avellino Calcio, il centrocampista Kelvin Matute ha firmato con il Taranto



0
Avellino Calcio

«Sono sceso di categoria per sposare un progetto ambizioso e importante» ha dichiarato l’ormai ex mediano dell’Avellino Calcio, Kelvin Matute

Il Taranto FC 1927 non smette di stupire e concretizza un nuovo botto di mercato, a completamento quasi certamente della batteria degli over. Dopo aver ufficializzato l’attaccante ivoriano Ouattara e l’attaccante argentino Guaita, c’è da segnalare un’altra operazione in entrata di incommensurabile valore per le ambizioni rossoblu. La società ionica, infatti, attraverso il lavoro determinato, egregio e certosino del presidente Giove, del direttore Montella e del direttore sportivo Sgrona, ha annunciato l’acquisizione delle prestazioni sportive del superbo centrocampista camerunense Kelvin Ewome Matute. Il giocatore classe ’88 ha militato esclusivamente in Serie B e in Serie C, ad eccezion fatta dell’ultima stagione in cui ha vinto il campionato di Serie D con l’Avellino Calcio.

È stato letteralmente strappato dagli ionici ad una concorrenza spietata messa in atto da diverse compagini militanti prevalentemente nel professionismo, in quanto si tratta di un calciatore dall’indiscusso blasone e dalla grande qualità nella zona nevralgica del campo, un autentico lusso per la categoria. Tecnica, corsa, personalità, Matute è un giocatore di primaria importanza nello scacchiere tattico, sia in fase di possesso che di non possesso palla.Avellino Calcio

Nei suoi trascorsi in squadre di livello, oltre all’Avellino Calcio, figurano anche Juve Stabia, Casertana, Pro Vercelli, Crotone, Triestina e Cesena, e vanta anche la bellezza di 14 reti.

Matute è prontissimo per iniziare la sua nuova avventura in riva allo Ionio: «Il Taranto è una grande società, una squadra, una piazza e una tifoseria che non ha nulla a che vedere con la Serie D e che merita di risalire al più presto – ha dichiarato il mediano camerunenseHo sempre ribadito che sarei sceso di categoria soltanto per sposare un progetto ambizioso e importante, ecco perché ho scelto Taranto. Non vedo l’ora di respirare l’atmosfera della passione ionica per puntare ad esultare insieme».

Leggi anche