Avellino Calcio, 18 marzo 1984: i Lupi piegano 3-0 la Lazio



0
Avellino Calcio

Colomba (su rigore), Tagliaferri e Bertoneri regalarono la vittoria all’Avellino Calcio, che così fece un ampio passo in avanti in classifica mettendo nei guai i biancocelesti

Oggi, per la rubrica amarcord dedicata ai gloriosi anni della Serie A dell’Avellino Calcio, ricordiamo il netto 3-0 dei biancoverdi rifilato alla Lazio, allo stadio «Partenio», domenica 18 marzo 1984, esattamente 35 anni fa, alla 23ª giornata (ottava di ritorno) del campionato di massima divisione 1983-1984.

Su un campo pesante, l’Avellino Calcio, con grinta e determinazione, sopperì alle assenze di Schiavi e Vullo. Troppo debole, invece, la Lazio senza Manfredonia, Vinazzani (squalificati) e Giordano (infortunato).

Eppure furono proprio i biancocelesti a far passare un brutto quarto d’ora ai padroni di casa: Laudrup, tra i più pericolosi, al 15º venne atterrato in area da Tagliaferri, ma l’arbitro Lo Bello (che venne criticato per le sue decisioni troppo severe) lasciò proseguire; scampato il pericolo, l’Avellino serrò i ranghi e si lanciò in avanti.Avellino Calcio

Questi i gol dell’incontro

Al 19º la svolta della partita: punizione battuta da Colomba, Lo Bello indica il dischetto per un fallo di Piscedda su Bertoneri. Proprio Colomba realizza dagli undici metri, spiazzando Orsi, e mette in crisi gli avversari, che da quel momento non riusciranno più a trovare il giusto equilibrio tattico e agonistico.Avellino Calcio

A inizio ripresa arriva il raddoppio dei Lupi: al 3º De Napoli imbecca Tagliaferri, per il centrocampista biancoverde è l’occasione di esaltarsi davanti al suo pubblico e con un diagonale piega ancora Orsi.Avellino Calcio

Troppo rabbiosa la controffensiva laziale, poco ragionate le azioni. Anche Bertoneri trova il suo momento di gloria firmando il terzo gol, al 67º, dopo un cross di Tagliaferri respinto dal portiere aquilotto.

L’Avellino Calcio, con questa vittoria, fece un ampio passo in avanti in classifica mettendo nei guai la Lazio, che venne raggiunta dal Napoli al terz’ultimo posto. A fine stagione, comunque, tutte e tre le compagini si salvarono.

Queste le formazioni che scesero in campo

AVELLINO CALCIO: Mario Paradisi, Carlo Osti, Bruno Limido, Dante Bertoneri (dall’85º Alberto Bergossi), Luciano Favero, Salvatore Di Somma, Gerónimo Barbadillo, Gian Pietro Tagliaferri, Ramón Díaz, Franco Colomba, Fernando De Napoli.

In panchina: Alessandro Zaninelli, Walter Biagini, Settimio Lucci, Pietro Maiellaro.

Allenatore: Ottavio Bianchi.Avellino Calcio

LAZIO: Fernando Orsi, Arcadio Spinozzi, Daniele Filisetti, Massimo Piscedda, João Batista, Gabriele Podavini, Mario Piga, Rinaldo Piraccini, Vincenzo D’Amico (dal 55º Mauro Meluso), Michael Laudrup, Giancarlo Marini.

In panchina: Mario Ielpo, Mauro Della Martira, Renato Miele, Angelo Cupini.

Allenatore: Paolo Carosi.

Arbitro: Rosario Lo Bello di Siracusa.

Marcatori: 20º Colomba (rig.), 48º Tagliaferri, 67º Bertoneri.

Note: Tempo incerto, campo pesante.

Ammoniti: Limido, Filisetti, Podavini; espulso Piscedda al 68º.

Spettatori: 20.000 circa.

Leggi anche:

Leggi anche