Dopo la nostra diretta Facebook, vi proponiamo una sintesi del corteo di protesta di sabato mattina. Curva Sud dell’Avellino Calcio e Original Fans in un unico coro

Sabato 27 luglio, alle ore 10.00, a piazza Libertà si è svolta una manifestazione di protesta organizzata dalla Curva Sud dell’Avellino Calcio, alla quale si sono aggiunti i tifosi della Scandone. Il corteo, che ha quindi unito il tifo organizzato dei Lupi e gli Original Fans (i sostenitori della squadra di basket), ha attraversato la piazza principale del capoluogo, per poi giungere al Palazzo di Città.Avellino Calcio

La Curva, che martedì scorso aveva annunciato la manifestazione (leggi qui il comunicato ufficiale), ha intonato cori contro la proprietà («De Cesare pezzo di m****») e altri in cui ha ribadito il proprio senso di appartenenza («L’Avellino siamo noi»).Avellino Calcio

«Sia per la pallacanestro che per il calcio, ad oggi, l’unico percorso disponibile per far ripartire entrambi gli sport è legato alle sponsorizzazioni e agli abbonamenti, perché lui (De Cesare, ndr) attualmente non ha fondi da investire. Queste sono state le parole dell’ingegnere» ha dichiarato uno dei maggiori esponenti della tifoseria dell’Avellino Calcio, riferendosi a un incontro avvenuto lo scorso giovedì tra una delegazione della Curva Sud e De Cesare, in un bar nei pressi della sede della Sidigas di Napoli.