Avellino Calcio, Ignoffo: «Ho accettato perché mi piacciono le sfide»

0
Avellino Calcio

«Andiamo avanti con una prerogativa, quella di uscire fuori da questo momento che l’Avellino Calcio sta passando» ha dichiarato Giovanni Ignoffo

Oggi pomeriggio, presso la sala stampa «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi», si è svolta la conferenza di presentazione del nuovo tecnico dell’Avellino Calcio, Giovanni Ignoffo.

Queste le parole del trainer siciliano: «Sono veramente entusiasta di essere qui. Devo ringraziare la proprietà e il direttore sportivo Salvatore Di Somma per avermi dato un’opportunità molto grande. Ho accettato questa sfida perché a me le sfide piacciono, non mi tiro sicuramente indietro davanti alle difficoltà, che dobbiamo mettere alle spalle con l’atteggiamento. Io e il mio staff faremo il massimo che si potrà raggiungere. Non mi spaventa questa condizione, sono pronto a qualunque tipo di sfida, non vedo l’ora di andare in campo per allenare e soprattutto per trasmettere ai ragazzi che arriveranno quella che è l’Avellino Calcio.

Sarà il nostro entusiasmo a guidarci, la storia parla chiaro: non ho mai visto gente rassegnata ad Avellino, in qualunque tipo di situazione – ha aggiunto mister Ignoffo – È una piazza ambita da chiunque, in qualunque condizione, quindi sono orgoglioso di essere qui. Io e Daniele (Cinelli, ndr) siamo abituati a soffrire e sappiamo che alla lunga, con gli uomini, si esce fuori dalle difficoltà. Un tandem? Sì, sicuramente si può parlare di un tandem sulla panchina, ma la squadra deve avere una sola voce e quella sono io, ma tutto quello che farò lo condividerò al 100% con lui».Avellino Calcio

Sul modulo tattico: «Insieme allo staff abbiamo stipulato una piccola progettazione, che poi alla fine realmente non c’è, perché dobbiamo muoverci giorno dopo giorno per quello che abbiamo a disposizione e, integrando gradualmente i giocatori, cercheremo trasmettere il nostro credo calcistico. Comunque andiamo avanti con una prerogativa, quella di uscire fuori da questo momento che l’Avellino Calcio sta passando».

Sui giovani della formazione Under 17 del Palermo, che Ignoffo ha allenato fino alla scorsa stagione: «Quelli che avrei voluto portare qui sono andati altrove, però qualcuno potrebbe far parte del nostro organico. Il direttore sportivo, comunque, sta lavorando sui profili che abbiamo identificato e sta cercando di parlare con i loro procuratori per trovare una soluzione, ma preferisco non fare nomi. Quello che farà la differenza sarà l’aspetto morale – ha concluso – perché chi arriverà qui sa che ci sono delle difficoltà».