Avellino Calcio, la società rompe il silenzio con un comunicato stampa



0
Avellino Calcio

«L’Avellino Calcio e la Scandone seguono un loro percorso autonomo: la squadra di calcio è regolarmente iscritta al campionato di Lega Pro» si legge nella nota del club

Chi si aspettava una conferenza stampa è rimasto deluso. Questa mattina, infatti, la società dell’Avellino Calcio ha rotto il silenzio assordante che durava ormai da un mese, diffondendo un comunicato dal quale, in realtà, non traspare nulla di nuovo rispetto alle informazioni già trapelate negli ultimi giorni.

Ecco la nota ufficiale del club biancoverde:

«A seguito delle notizie apparse sugli organi di stampa negli ultimi giorni, Sidigas tiene a precisare quanto segue:

dopo l’impegno profuso nel corso degli anni, sia dal punto di vista delle energie che degli sforzi economici a favore dello sport irpino, congiunture oggi impongono a Sidigas di dirottare risorse ed impegno sull’attività principale, anche al fine di salvaguardarsi nel procedimento in corso.Avellino Calcio

Data la ferma volontà di tutelare le due società sportive e di lasciare queste ultime fuori da ogni forma di turbamento, Sidigas, ritenendole patrimonio della città, per far sì che possano conservare la loro autonomia e continuare nella propria crescita ed affermazione, ha deciso di fare un passo indietro e lasciare spazio a figure imprenditoriali che possano garantire lo svolgimento a più alti livelli dell’attività d’impresa sportiva, apportando le energie economiche, professionali e le garanzie di solidità profuse da Sidigas nel corso dei precedenti campionati.

L’U.S. Avellino Calcio 1912 Srl e la Sidigas Scandone Avellino sono società che seguono un loro percorso autonomo: la squadra di calcio è regolarmente iscritta al campionato di Lega Pro, stagione 2019-2020; per quanto concerne la squadra di basket, il gruppo sta lavorando per ottemperare, entro il 12 luglio, ai criteri per finalizzare l’iscrizione al campionato 2019-2020.

Della decisione sono già stati informati il primo cittadino e le rappresentanze del tifo».

Leggi anche