Avellino Calcio, 4 novembre 1979: i Lupi espugnano il «San Paolo»

0
Avellino Calcio

Quella storica vittoria, l’unica dell’Avellino Calcio a Napoli e la prima contro la squadra partenopea, fu raggiunta con un gol di Pellegrino Valente al 77º

Domenica 4 novembre 1979, esattamente 39 anni fa, l’Avellino Calcio si impose nel derby contro il Napoli, vincendo 1-0 allo stadio «San Paolo», all’8ª giornata di Serie A della stagione 1979-1980.

I biancoverdi guidati da Rino Marchesi, al secondo campionato consecutivo in massima serie e reduci da quattro risultati utili continui (tre pareggi e una vittoria), si aggiudicarono meritatamente la partita più sentita della Campania, soprattutto per l’abilità tattica dimostrata nel secondo tempo, contro un Napoli carente in zona offensiva.Avellino Calcio

Queste le azioni salienti della gara: dopo mezz’ora di sostanziale equilibrio, al 32º il Napoli ha l’unica vera occasione con un calcio piazzato di Guidetti, spizzata di testa di Capone, Filippi gira al volo ma il pallone termina troppo alto.

L’Avellino, manovrando di rimessa, comincia a farsi pericoloso: al 15º della seconda frazione di gioco, approfittando di un rimpallo favorevole, Valente scatta verso la porta napoletana ma viene fermato bruscamente da Caporale, che evita il peggio. Un paio di minuti dopo è Bellugi che deve intervenire di forza in area su De Ponti, lanciato in un altro fulmineo contropiede. Al 24º, ancora De Ponti si presenta davanti a Castellini, il quale è bravo a respingere il tiro, bloccando la sfera in due tempi.

Al 32º, i Lupi passano in vantaggio: dopo un ennesimo salvataggio della difesa partenopea, Mario Piga effettua una rimessa laterale, spiovente di De Ponti, clamoroso errore di Castellini che esce avventatamente, Pellegrino Valente lo batte con freddezza, realizzando il classico gol dell’ex.Avellino Calcio

Il centrocampista foggiano Valente, l’anno prima, a casacche invertite siglò la seconda delle tre reti con cui i “cugini” stesero gli irpini (finì 3-0 il 25 marzo 1979).

Con quella storica vittoria, l’unica dell’Avellino Calcio al «San Paolo» e la prima contro il Napoli, i biancoverdi scavalcarono in classifica proprio gli azzurri.

Queste le formazioni che scesero in campo:

NAPOLI: Luciano Castellini, Mauro Bellugi, Attilio Tesser, Vittorio Caporale, Moreno Ferrario, Mario Guidetti, Antonio Capone, Claudio Vinazzani, Walter Speggiorin, Andrea Agostinelli (dal 46º Giovanni Improta), Roberto Filippi.

In panchina: Pasquale Fiore, Giuseppe Damiani.

Allenatore: Luís Vinício.Avellino Calcio

AVELLINO CALCIO: Ottorino Piotti, Vincenzo Romano, Sergio Giovannone, Paolo Beruatto, Cesare Cattaneo (vicecapitano), Salvatore Di Somma (capitano), Mario Piga, Giorgio Boscolo, Gil De Ponti, Pellegrino Valente, Claudio Pellegrini (dall’81º Giuseppe Massa).

In panchina: Vito Stenta, Paolo Tuttino.

Allenatore: Rino Marchesi.

Marcatore: Valente al 77º.

Arbitro: Vittorio Benedetti di Roma.

Spettatori: 55.000 circa (38.980 abbonati più 14.542 paganti, per un incasso di 77.126.400 lire).

CURIOSITÀ: L’Avellino Calcio, il 4 gennaio 1981, vinse nuovamente nello stadio partenopeo, ma non si trattava di una partita di campionato, bensì del «Torneo di Capodanno». Anche in quell’occasione i Lupi superarono il Napoli 1-0, con un gol di Lorenzo Ferrante (un altro pugliese, precisamente di Bisceglie) al quarto d’ora del primo tempo.

Leggi anche: «Avellino Calcio, 1º ottobre 1978: 40 anni fa l’esordio dei Lupi in Serie A», «Avellino Calcio, 22 ottobre 1978: prima vittoria dei Lupi in Serie A» e «Avellino Calcio, 31 ottobre 1982: 1-1 contro i campioni mondiali della Juve»