Avellino, confronto tra due visioni della pizza contemporanea: Maglione e Vesi



0
avellino

CONFRONTO A QUATTRO MANI TRA DUE INTERPRETI DELLA PIZZA CONTEMPORANEA: IL 16 MAGGIO AD AVELLINO UN EVENTO UNICO CON GIUSEPPE MAGLIONE E GIUSEPPE VESI, IDEATORE DELLA “PIZZA DEL FUTURO” E VINCITORE DI “4 RISTORANTI” DI ALESSANDRO BORGHESE

AVELLINO – Si chiama “Legàmi di Pizza” ed è l’evento che vedrà ad Avellino un confronto a quattro mani tra due interpreti della pizza contemporanea: Giuseppe Maglione, pizzachef del ristorante pizzeria “Daniele Gourmet” di Avellino, e Giuseppe Vesi, patron di “Pizza Gourmet” a Napoli.

Mercoledì 16 maggio, alle ore 20, presso “Daniele Gourmet” ad Avellino, uno speciale menu ideato da Maglione e Vesi, il primo con una vocazione per la pizza gourmet realizzata esclusivamente con i prodotti di altissima qualità e con utilizzo assoluto di farine di tipo 2, che rendono l’impasto equilibrato, altamente digeribile e ricco di sali minerali; il secondo definito l’ideatore della “pizza del futuro”, vincitore di “4 Ristoranti”, trasmissione, in onda su Sky Uno, condotta dallo chef Alessandro Borghese, nella puntata in cui a sfidarsi sono stati proprio quattro pizzaioli partenopei.

Il menu proposto per l’occasione vedrà alternarsi i due pizzaioli in creazioni gastronomiche che portano la loro firma. Si partirà con gli antipasti realizzati da Giuseppe Maglione: cremoso di bufala in acqua di pomodoro e roscher di melanzane, zuppetta di fave con bocconcino di baccalà croccante, mousse di cipollotto arrosto, epigrammi di seppie, insalatona di erbe spontanee e riduzione di mango.

avellino
Giuseppe Maglione

Il pizzachef di “Daniele Gourmet” proporrà tre pizze speciali, tre fuori menu da non perdere: “I sapori dell’orto” (crema di peperoni, crema di zucchine, vellutata di melanzane e patate, burrata di bufala, funghi champignon, misto di verdure a julienne fritte, briciole di pane croccante, olio evo bio), “Rifugio nel bosco” (crema di asparagi e tartufo, fior di latte, olive nere caiazzane, asparago selvatico, pancetta irpina affumicata, olio evo bio), “Cacio e cozze” (crema di caciocavallo podolico e tartufo bianco, fior di latte, cozze gratinate e cotte a vapore, basilico pastellato, olio evo bio). Porteranno la firma di Giuseppe Vesi le pizze “Jambon de Bosses” (pomodorini del piennolo del Vesuvio con a crudo mozzarella di bufala campana Dop, rucola, scaglie di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi, prosciutto crudo Jambon de Bosses Dop stagionato sul Gran San Bernardo, olio evo italiano), “Mastunicola” (olio evo italiano, pepe nero, basilico, all’uscita spolverata di formaggio di percora dell’Alta Irpinia) e “Salmone affumicato” (focaccia con a crudo fior di latte di Agerola, salmone affumicato, rucola, scaglie di Parmigiano Reggiano Dop 24 mesi, lamelle di mandorle tostate, olio evo italiano).

A chiudere il percorso gastronomico sarà il dolce realizzato da Maglione: tartelletta di semola, spuma di ricotta, sfusato amalfitano e fragola liquida. Un appuntamento imperdibile, quello in programma giovedì 16 maggio, che porta la firma di due menti che hanno deciso di attuare, partendo dalla tradizione, una rivoluzione del gusto, partendo da sperimentazione e innovazione.

Leggi anche:

VIDEO «Sagra della castagna di Montella IGP», presenze da record

Leggi anche