domenica - 9 Maggio 2021

Ariano, Franza riunisce il Comitato dei Sindaci

Il Sindaco di Ariano Irpino Enrico Franza riunisce il Comitato di Rappresentanza dei Sindaci per l’Ambito Territoriale dell’Asl Enrico Franza, il Sindaco di Ariano Irpino,...
More

    Avellino, a dieci passi dal traguardo finale

    Ultime Notizie

    Dieci partite dividono i biancoverdi dal traguardo salvezza. Salernitana, Benevento, Bari, ma anche Spal e Frosinone per un finale di stagione rovente

    [ads1]

    - Advertisement -

    Prima della gara di Terni i biancoverdi avevano tra le mani una salvezza alla portata e un finale di stagione tranquillo, tuttavia la sconfitta contro la Ternana ha rovinato i piani della squadra, più per una mancanza di punti fondamentali che non per la riapertura dei giochi anche in fondo alla classifica.

    Da uno sguardo superficiale potrebbe apparire pessimistico parlare ancora di salvezza, con l’Avellino a 4 lunghezze e 4 posizioni dalla zona play-out, ma non è così.
    Ci sono, infatti, due fattori che preoccupano i tifosi irpini e rischiano di compromettere una stagione finora discreta:

    1. Forma – Il primo fattore è il terribile periodo di forma che la squadra sta vivendo, i biancoverdi sembrano essersi demotivati dopo il pareggio all’ultimo minuto contro la Pro Vercelli.
      Da quella partita i lupi hanno conquistato appena 2 punti in 5 partite(2 pareggi e 3 sconfitte), passando dall’essere la squadra più in forma del campionato (grazie ai 9 risultati utili consecutivi) alla squadra più battuta e perforata delle ultime 5 giornate.
      Un crollo fisico verticale che poco prima del finale di stagione ha gettato nel panico i tifosi irpini più suscettibili.
    2. Calendario – Non era facile trovare 10 gare più ostili di queste per disegnare un finale di stagione rovente per i lupi.
      Considerando le prime 5 gare, infatti, Novellino dovrà affrontare le prime della classe (Spal e Frosinone), per poi sfidarsi, dopo il Carpi, in due scontri salvezza con Pisa e Cesena che potrebbero essere delicatissimi nel caso in cui non fossero arrivati punti nelle giornate precedenti.Le ultime 5 gare sembrano invece scritte da uno sceneggiatore sadico.
      Oltre alle sfide alla pari con Ascoli (37ª) e Latina (42ª, ultima giornata), c’è di mezzo un trittico di partite non adatto ai più deboli di cuore: i lupi dovranno sfidare in ordine, dalla 38ª alla 40ª giornata, Benevento-Bari-Salernitana, gare sentitissime nell’ambiente, che rischiano di essere ancora più infuocate del solito.
      A tutto questo si aggiunga che entrambi i derby dovranno essere giocati tra le mura nemiche e si riescono ad intuire tutte le preoccupazioni del caso.

      Novellino
      Mister Novellino vuole il cambio di rotta in questo finale di stagione

    Ogni partita avrà un valore individuale, ma nel computo totale le basi per costruire la salvezza dovranno essere cercate nelle gare contro Pisa, Cesena, Latina e Ascoli, senza possibilità di passi falsi, poiché le altre partite, che siano derby o scontri con le prime della classe, saranno insidiosissime per i lupi visti nell’ultimo periodo.

    La fiducia è da riporre tutta nelle mani e nelle doti del mister, sia come tecnico, ma specialmente come motivatore.
    Novellino dovrà essere la luna capace di illuminare il gioco spento della squadra, davanti al quale i lupi potranno ricominciare ad ululare e, perché no, magari anche a ringhiare in faccia ad avversari e cugini, difendendo la categoria fino all’ultimo secondo di campionato.

    [ads2]

     

    Latest Posts