Avellino, Giuseppe Priolo è il Commissario prefettizio

0
Avellino, Priolo commissario

Dopo la sfiducia a Vincenzo Ciampi, il Commissario prefettizio al Comune di Avellino sarà Giuseppe Priolo, che sarà in carica fino a nuove elezioni. Si attende solo l’ufficialità

Dopo l’approvazione della mozione di sfiducia contro l’ormai ex Sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, dello scorso sabato, il Comune risulta formalmente sciolto.

Nella fase interlocutoria che porta alle elezioni, probabilmente nella prossima primavera, spetta al Prefetto Maria Tirone la nomina di un Commissario che traghetti il Comune alla nuova tornata elettorale.

L’uomo che prenderà le redini del Comune di Avellino è Giuseppe Priolo. Messinese di nascita, 66 anni, ha iniziato la sua carriera ministeriale nel 1990; nel 2002 è Viceprefetto.

ciampi

Il 29 aprile 2016, Priolo è nominato Prefetto dal Consiglio dei Ministri e successivamente si insedia nella Prefettura di Trapani.

Un anno fa è stato nominato Commissario al Comune di Pietrasanta dopo le dimissioni del Primo Cittadino; ora l’incarico ad Avellino.

Il Prefetto Priolo ha alle spalle diversi incarichi che lo hanno portato a sanzionare, o a gestire in prima persona, amministrazioni comunali sciolte per infiltrazione mafiosa.

Priolo assumerà tutti i poteri decisionali all’interno del Comune, ovvero quelli del Sindaco, del Consiglio Comunale e della Giunta. Sarà affiancato da due sub-commissari, Silvana D’Agostino e Mario Tommasino. La prima è il vice-prefetto vicario di Avellino, mentre il secondo è stato chiamato, ad agosto, a stilare il rendiconto 2017.

Si attende solo la pubblicazione del d.P.R. (decreto del Presidente della Repubblica) che sancirà ufficialmente lo scioglimento del Comune di Avellino e la nomina del commissario prefettizio.

Con questo ultimo passaggio, il dopo-Ciampi potrà ufficialmente avere inizio; questa è solo la prima fase, un “traghettamento” fino a nuove elezioni, che in primavera ridaranno un Sindaco al Comune capoluogo.