Avellino, La Verde sui fondi sociali per le associazioni

0

L’assessore Stefano La Verde specifica sui fondi delle politiche sociali per le associazioni

L’assessore alle politiche sociali, nonché Vicesindaco, Stefano La Verde tiene a precisare che il Comune di Avellino ha sottoscritto una convenzione (n. 2450 del 6 dicembre 1988) con cui viene assegnato all’associazione irpina “Noi con loro” un’area da destinare alla realizzazione del progetto per la costruzione di un centro per i portatori di handicap, per la durata di anni ventinove e che scade il 5 dicembre 2017.

Come si evince dalla convenzione e come chiarito anche nella nota dell’Ufficio del Garante Diverse Abilità, questa amministrazione non ha responsabilità in tal senso, ma sta semplicemente rispettando il contratto di convenzione.

fondi
L’Assessore alle Politiche Sociali Stefano La Verde

«È opportuno ricordare – afferma l’assessore La Verdeche questa amministrazione ha ,inoltre, stipulato con altre associazioni cittadine convenzioni nel rispetto della normativa vigente e a favore delle fasce più deboli della popolazione. Il riferimento è certamente alla convenzione stipulata per la prima volta con la Caritas di Avellino, lo scorso mese di febbraio, per dare nuovo impulso a quei servizi che di fatto vengono espletati a favore della fasce più deboli e disagiate, o anche all’assegnazione fatta lo scorso gennaio all’Associazione Irpina Pianeta Autismo di una nuova sede presso l’ex scuola elementare di Bellizzi dove l’AIPA può finalmente svolgere le proprie attività.

Va comunque ricordato – conclude l’assessore La Verdeche il Comune di Avellino ha sempre provveduto ad erogare i servizi di assistenza attraverso i propri uffici a testimonianza di un impegno serio per far fronte alle necessità di tante persone. Inoltre, l’avvio del Piano di Zona A04 di cui Avellino è il comune capofila è un altro risultato ottenuto dopo un lungo periodo di stasi e di difficoltà. Quindi è volontà di questa amministrazione proseguire lungo il percorso tracciato e corrispondere il più possibile alle esigenze di tutte quelle associazioni che si occupano di servizi alle persone bisognose in modo onesto e trasparente e nel solo interesse dell’intera collettività. Mai pertanto questa amministrazione verrà a compromessi con chi delle problematiche sociali vorrà fare mera speculazione e lucro».