Avellino, la lotta contro le mafie. Torna a farsi sentire la voce di Libera.



0
libera

Dal 27 ottobre tornano gli appuntamenti di “Scuola di Legalità. Lezioni su mafia e antimafia”, messa in piedi dal coordinamento provinciale di Libera

Torna a farsi sentire la voce di Libera. Torna a gridare a gran voce contro la mafia,  attraverso l’iniziativa della Scuola di Legalità. Lezioni su mafia e antimafia, messa in piedi dal coordinamento provinciale di Libera.  Associazioni, Nomi e Numeri contro le mafie e dalla Camera di Commercio di Avellino. È la sua terza edizione. Dieci il numero degli appuntamenti pomeridiani, che inizieranno il 27 ottobre 2016 e termineranno il 26 gennaio 2017. Libera è un’ associazione che si occupa di sensibilizzazione e contrasto al fenomeno delle mafie, dedita a sollecitare e coordinare la società civile contro tutte le mafie e favorire la creazione e lo sviluppo di una comunità alternativa alle mafie stesse. Circa 1.500 sono le associazioni, gli enti e i gruppi locali che collaborano ai suoi scopi. Da oltre vent’anni Libera fa della lotta alle mafie e alla corruzione un impegno quotidiano e concreto. libera

“La lotta alla mafia dev’essere innanzitutto un movimento culturale che abitui tutti a sentire la bellezza del fresco profumo della libertà che si oppone al puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.”  (Paolo Borsellino)

 Francesco Iandolo è il referente provinciale dell’associazione antimafia e promotore dell’iniziativa. Gli incontri saranno strutturati in cinque didattici e cinque laboratoriali. Una lotta al fenomeno, con testimonianze ed una fase pratica mediante l’utilizzo di workshop, affinché i ragazzi del triennio delle scuole secondarie di secondo grado possano capire e sperimentare in modo concreto quello che l’espressione Animatori di legalità sta a significare. La lotta alle mafie esige una certa maturità e consapevolezza.

All’incontro di giovedì  27 ottobre parteciperà il docente universitario Marcello Ravveduto, responsabile regionale del settore Formazione di Libera; il 3 novembre sarà la volta di Emilio Vergani, che lavora da anni come consulente, valutatore e formatore sui temi dell’organizzazione e della responsabilità sociale delle imprese e della Pubblica Amministrazione. Giovedì 10 novembre Generoso Picone, Direttore del Mattino di Avellino, incontrerà i ragazzi. Il 24 novembre, una lezione di impresa sociale a cura di Stefano Radaelli, e il 24 novembre Gemma Iermano, rappresentante della camera commercio di Avellino e Cristian Iaone , affronteranno il tema Horror vacui: hai paura del vuoto? Alla scoperta del patrimonio calato dal vuoto. Luoghi e beni comuni. Il 1 dicembre partiranno i laboratori, con un workshop sulla memoria delle vittime della mafia. Gli altri appuntamenti li descriveremo nel corso del tempo. La mafia non è affatto invincibile; è un fatto umano e come tutti i fatti umani ha un inizio e avrà anche una fine. Piuttosto, bisogna rendersi conto che è un fenomeno terribilmente serio e molto grave. E sarà il compito di Libera.

Leggi anche