Avellino, Luca Abete fermato dalla polizia al convegno con il ministro Giannini



0
luca abete

Il noto showman irpino Luca Abete è stato fermato dalla polizia al convegno presso il convitto Nazionale “Pietro Colletta” in cui era presente la ministra Stefania Giannini per la presentazione di un libro e per la famosa riforma 107

AGGIORNAMENTO ore 10:00: Nella tarda serata di ieri e questa mattina, Luca Abete ha manifestato, come solito fare, le proprie emozioni tramite due post su Facebook. Il sentimento che prevale nell’inviato di Striscia è lo stesso che ieri ha animato i presenti e ha alzato un coro  a suo favore.  luca abeteNon è l’unico, a giudicare da i commenti che si leggono sui social, a pensare che ieri il mondo è andato al rovescio. Luca Abete è stato rilasciato ieri, in tarda serata e tornerà a fare il proprio lavoro,  a prescindere dagli intoppi. Pare che abbia provato a chiedere al ministro Giannini cosa ne pensasse delle scuole che cadono a pezzi in Campania. Una domanda assolutamente pertinente visto che Abete aveva appena condotto un servizio su una scuola di Fuorigrotta a Napoli, letteralmente retta dalle impalcature e, da avellinese, conosce le situazioni della Cocchia e non solo. luca abete

La trasmissione “Striscia la Notizia”, nella puntata di ieri sera ha annunciato che lunedì andrà in onda il servizio di Luca Abete. Non ci resta che attendere e scoprire i retroscena della vicenda. 

La ministra Stefania Giannini era ad Avellino in occasione della presentazione del volume Ricordi di una Professoressa. A partire dalle 16.30 il ministro Giannini ha preso parte al convegno tra le proteste dei sindacati per la riforma 107: la cosiddetta “Buona Scuola”. Era presente anche il noto showman irpino Luca Abete luca abeteche aveva intenzione di intervistare la ministra. Abete è noto per i suoi servizi a Striscia la Notizia che non con pochi rischi portano alla luce fatti e misfatti soprattutto del sud Italia. Secondo le prime indiscrezioni Luca Abete avrebbe dato un pugno ad un funzionario di polizia e questo sarebbe stato il motivo del suo stato di fermo.

Insieme a lui sono stati fermati altri giornalisti che stavano riprendendo la scena tragica che non è andata a buon fine per lo showman. Intanto continuavano le proteste degli studenti, uniti alla Cgil di Avellino che avevano già presentato una lettera aperta alla ministra Stefania Giannini. Gli studenti si univano pertanto al clamore in favore di Luca Abete gridando: ” Luca Abete uno di noi”.

IN AGGIORNAMENTO…

Leggi anche