Avellino, gli studenti del Mancini non potranno contare sulle aule della Solimena



0
Avellino

Avellino, il liceo Mancini deve lasciare le aule messe a disposizione dalla “Solimena”, la struttura non è idonea ad ospitare altri alunni

Avellino, la scuola Solimena non potà ospitare più gli aunni del Liceo “Mancini”. Questo l’ultimo prevedibile risvolto del caso sicurezza scuole ad Avellino.

Certo non si poteva pensare di caricare un plesso scolastico già al limite delle sue possibilità per capienza di alunni per ospitarne altri.

Avellino
Sindaco di Avellino Paolo Foti

Già il Sindaco Foti nell’ultima riunione istituzionale svoltasi in Prefettura aveva accennato alla possibilità che si verificasse un’altra situazione problematica nel plesso scolastico ospitante.

Nel sopralluogo, infatti, effettuato lo scorso 11 novembre presso l’istituto scolastico Solimena, i caschi rossi avevano rilevato problematiche in relazione alle vie di fuga.

In caso di evacuazione, in sostanza, il numero troppo elevato di studenti presenti negli ambienti non garantiva un accesso sicuro alle porte di emergenza non sufficientemente ampie rispetto all’indice di affollamento.

L’intervento per l’adeguamento di tali porte è previsto dal comune entro il mese di febbraio per una spesa stimata di poco superiore ai 150 mila euro.

La stessa Preside dell’Irstituto Mancini aveva previsto un tale epilogo, ma le speranze erano rimaste vive fino all’ultimo.

La verità è che come un domino, i problemi di un istituto scolastico si sono abbattutti sugli altri sollevando problemtiche fino ad ora non affrontate in maniera sistematica.

ora si attende la nuova ricognizione della Provincia per individuare altre disponibilità negli stessi plessi di Via Morelli e Silvati. Il prossimo incontro in Prefettura in programma per il 20 dicembre svelerà le nuove soluzioni.

 

 

 

Leggi anche