Avellino, premio a Manolache per pizza senza glutine

0
avellino

Avellino, vince Christian Manolache di Daniele Gourmet il primo premio per la pizza senza glutine nel Campionato Nazionale Pizza Doc

Importante riconoscimento per la cucina avellinese. Con A tavola col guerriero il pizzaiolo Christian Florin Manolache della pizzeria Daniele Gourmet di Avellino si è aggiudicato, infatti, il primo posto nella categoria pizza senza glutine al campionato nazionale Pizza Doc, giunto alla sua quinta edizione.

Un importante gratificante verso il pizzaiolo del team guidato dal pizza chef Giuseppe Maglione dell’avellinese ‘Daniele Gourmet’, da sempre molto impegnata ed attenta al mondo gourmet applicato al senza glutine. ‘Daniele Gourmet’ è infatti pizzeria associata all’Aic (Associazione Italiana Celiachia), con un forno ed un angolo interamente dedicati al gluten free.

 

IL NOME DELLA PIZZA : A TAVOLA COL GUERRIERO

Nome impegnativo quello della pizza vincitrice. “A tavola col guerriero” recita, infatti, la denominazione della pietanza che si è assicurata il primo posto. Gli ingredienti principi della pizza sono il fior di latte, il lardo irpino, il blu di pecora ed il carciofo bianco del Tanagro. Una formula prestigiosa e di sicura bontà che non a caso gli sono valsi il primo posto davanti a 300 colleghi, giunti sia dall’Italia, che fuori dall’Italia, addirittura anche dagli Stati Uniti D’America.

Subito dietro di lui, rispettivamente al secondo ed al terzo posto, si son piazzati Raffaele Gentile ed Alfredo Caliendo.

– Pizza Classica: Luigi Greco, ventiquattrenne campano, di Torre del Greco e della pizzeria “La Fucina” di Sant’Egidio del Monte Albino
– Pizza Margherita doc: Gaetano De Rosa, di Napoli
– Pizza senza glutine: Christian Florin Manolache
– Pizza fritta: Nicola Staropoli, di Napoli
– Pizza in pala: Gennaro Cirelli, “Forneria Dolce Pane” di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli
– Pizza in teglia: Marco Iovane, della pizzeria “Gustami” di Scisciano, in provincia di Napoli
– Pinsa romana: Kostyantyn Tymoshenko, della pizzeria “Vesuvio” di Boscotrecase, in provincia di Napoli
– Pizza a due: Marco Cerbone e Salvatore Mauro della pizzeria “Addù Zio Ciro” di Napoli
– Juniores: Paolo Valles,della pizzeria “CosaNostra” di Montecorvino Rovella, in provincia di Salerno