Avellino, patria di produzione di ottimo miele



0
produzione miele

Avellino è la seconda provincia campana per produzione di miele, con circa il 23% del totale, preceduta da Benevento con il 24% e seguita a ruota da Napoli, Salerno e Caserta

La Regione Campania, e in particolare la provincia di Avellino, è tra quelle in cui è forte la produzione del “nettare degli dei”, grazie alla presenza di numerosi apicoltori ed aziende, sparse soprattutto nell’area dell’Ufita e nei comuni di Calitri e Ariano Irpino.miele-ape

In Irpinia, oltre al classico e più comune millefiori, si produce il prestigioso monoflora di sulla, castagno, acacia, arancio e per finire tiglio e ciliegio, prodotti però in quantità modeste.

La Campania rappresenta il 10% della produzione nazionale del più antico dolcificante alimentare, utilizzato nell’antichità come sostanza medicante per la cura di ferite e tutt’ora rimedio toccasana per la tosse e il raffreddore.

La produzione di miele made in Italy, quest’anno, è calata del 70% rispetto a 5 anni fa. La crisi del mercato del miele ha come conseguenze l’aumento dei prezzi e delle quote di importazione dall’estero, in particolare da Cina e Romania, ove è consentito l’uso del polline Ogm.

Il direttore della Coldiretti, Salvatore Loffreda, consiglia di rivolgersi direttamente ai produttori o ai mercati di “Campagna Amica, in quanto sugli scaffali dei supermercati due vasetti su tre provengono da terre straniere.

Importante è anche saper leggere le etichette e preferire la qualità alla convenienza economica. Rendiamo giustizia al nostro miele, l’etichetta italiana va salvaguardata!

Leggi anche