Avellino, ritrovato arsenale nel container di Rione Mazzini

0

È stato ritrovato di tutto nel container di Rione Mazzini, di proprietà di una famiglia avellinese, dagli uomini comandati dal Comandante Colonnello Arvonio della Polizia Municipale di Avellino

Prosegue l’attività di controllo del territorio e del rispetto della legalità da parte degli Agenti di Polizia Municipale diretti dal Comandante Colonnello Michele Arvonio, che ieri mattina sono intervenuti a Rione Mazzini al fine di ripristinare lo stato dei luoghi di un’area comunale che, da anni,  è stata utilizzata impropriamente da una famiglia della zona.

Nello specifico il nucleo familiare ha occupato abusivamente un container donato alla Chiesa del Rione dopo il Terremoto del 1980 per poter celebrare la Messa fino alla costruzione della nuova Parrocchia.

Una volta liberato, la suddetta famiglia si è appropriata del container, nonostante le reiterate  sollecitazioni da containerparte degli organi competenti a lasciarlo, adibendolo ad una sorta di deposito. Di qui la necessità di intervenire con una apposita ordinanza di sgombero eseguita dalla Polizia Municipale che ha provveduto anche a perquisire l’interno dove sono stati trovati: 1500 cartucce, 3 pistole giocattolo, 2 asce, un’urna elettorale, 30 panchine utilizzate in passato negli spogliatoi dello stadio Partenio-Lombardi, e tante altre suppellettili.

Alla luce di ciò, oltre all’ingiunzione di pagamento in danno per le spese  sostenute dal Comune di Avellino per sgomberare il container, è scattata anche la denuncia per possesso illegale di munizioni.

«Spiace dover rilevare – dichiara il Comandante Michele Arvonio – che oltre a contrastare il fenomeno dell’occupazione illegittima del bene pubblico, bisogna anche scontrarsi con l’inerzia della Pubblica Amministrazione che in passato e per anni ha consentito questa illegalità sotto gli occhi di tutti. Nessuno ha visto, nessuno ha preso provvedimenti. E questo è ancora più grave dell’occupazione illegittima delle aree pubbliche. Il Sindaco Paolo Foti ha chiesto una maggiore e concreta attenzione per il rispetto della legalità e noi, come Polizia Municipale, ci stiamo muovendo in tal senso. Mi corre l’obbligo – conclude il Comandante Arvonio – ringraziare per la disponibilità e la sinergia l’Arma dei Carabinieri della Compagnia di Avellino ed il Corpo Forestale dello Stato».

11350101_10206260672225641_1501940441_n 11335787_10206260672625651_445561010_n 11329549_10206260672585650_254901191_n 11328857_10206260672665652_836033942_n 11311948_10206260672545649_937794615_n

 

 

 

 

11304560_10206260672745654_2047139955_n

11257699_10206260672465647_68140769_n 11257638_10206260672705653_567720921_n 11121886_10206260672505648_2068174759_n container

 

 

 

 

Giovanni Nigro

(21/05/2015 ore 22:09)