Avellino: prende forma la rosa per la prossima stagione

0
Avellino

Gli uomini di mercato dell’Avellino al lavoro per puntellare la rosa in ogni reparto, dalla porta fino all’attacco, tra conferme e volti nuovi

Comincia a plasmarsi la rosa dell’Us Avellino, o quantomeno parte di essa, che prenderà parte al ritiro di Cascia in Umbria. Alcune trattative sono ancora in attesa dei crismi dell’ufficialità, ma con tutte le probabilità del caso, in settimana conosceremo i nomi di alcuni dei nuovi (o già noti) volti della rosa biancoverde.

CAPITOLO PORTIERE – Per quanto riguarda la figura che dovrà difendere i pali dell’Avellino nella prossima stagione, l’identikit sembra avere sempre più le fattezze di Luca Lezzerini. Il portiere ex Fiorentina, che nella scorsa stagione ha ricoperto il ruolo di secondo alle spalle di Boris Radunovic (cercato ad oggi dalla neopromossa SPAL), dovrebbe essere riconfermato alla corte di Novellino, con il suo acquisto a titolo definitivo ed una firma apposta su un contratto triennale. Il tutto in caso del mancato arrivo di un portiere di assoluta affidabilità ed esperienza.

RETROGUARDIA – Per l’Avellino e gli avvicendamenti nel reparto arretrato, i nomi sono sempre gli stessi: Marchizza e Falasco. Il centrale ed il terzino sinistro, entro mercoledì dovrebbero sposare la causa biancoverde, con l’agente del primo che garantisce la scelta della Roma solo nell’interesse del ragazzo, dato che è corteggiato anche da società di massima serie. Un nome meno gettonato, ma comunque sondato, è quello di Leonardo Blanchard, che sembra dover approdare in Lega Pro, al Lecce, con i salentini che l’hanno spuntata superando la concorrenza di Avellino e Cremonese.

CENTROCAMPOBiennale con opzione per il terzo anno: questa dovrebbe essere la formula contrattuale che legherebbe l’Avellino e Francesco Di Tacchio, pronto a prelevare il posto, che con tutte le probabilità del caso, sarà lasciato vacante da Fabrizio Paghera. Altro centrocampista in orbita Avellino, con il quale c’è stato solo un pour parler, è Tommaso Cancellotti, esterno destro della Juve Stabia. In merito, il suo agente ha dichiarato quanto segue:

Avellino, Arrighini, Cittadella
Andrea Arrighini, l’anno scorso ha indossato la casacca del Cittadella

“Al momento non c’è una vera e propria trattativa. Ci siamo dati appuntamento a metà settimana con l’Avellino, che nei giorni scorsi ha dimostrato grande interesse. Il ragazzo sarebbe felice di indossare una casacca come quella dell’Avellino; è abituato a piazze calde, dato che gioca da tre anni a Castellammare. È un esterno destro di gamba, adatto per il 4-4-2 di Novellino. È assolutamente pronto per il grande salto”.

Sulle fasce, occhio a Fedato e Galano, con il primo che rappresenta un obiettivo più

abbordabile, mentre il secondo, idolo della tifoseria barese, non è certo di restare, alla luce dell’arrivo del neo tecnico Fabio Grosso, il quale porterebbe con sé molti giocatori della Primavera juventina, allenata sino a poco tempo fa.

ATTACCO – Sembra essere in dirittura d’arrivo la trattativa che porterà ad indossare la casacca dell’Avellino lo

svincolato Bandinelli, trequartista di prospettiva, libero in seguito al fallimento del Latina. Ancora un rebus è il futuro di Andrea Arrighini. L’attaccante, in prestito al Cittadella, potrebbe essere riscattato entro la giornata di oggi. In caso contrario, non è escluso che il calciatore possa restare alla corte di Novellino, anche alla luce dell’ottima stagione disputata con i veneti.

Non resta che aspettare le ufficialità, con le quali l’Avellino potrà mettere a segno i primi colpi per incrementare la qualità della rosa biancoverde.