Avellino, nasce lo sportello per uomini maltrattanti



0
avellino

Sottoscritto il protocollo d’intesa per uno sportello d’ascolto rivolto a uomini maltrattanti: l’iniziativa di Apple Pie e A Voce Alta Salerno

Martedi 3 Settembre è stato sottoscritto un protocollo di intesa per l’implementazione di uno sportello di contrasto alla violenza rivolto a uomini maltrattanti.

Il protocollo d’intesa è stato fortemente voluto dall’Associazione Apple Pie: l’amore merita LGBT+ di Avellino e l’Associazione A Voce Alta Salerno che si occupa dal 2016 in maniera stabile di un servizio di sostegno e trattamento per uomini maltrattanti presso l’ASL SA di Pontecagnano.

Il protocollo di intesa è stato sottoscritto anche dalla Cooperativa HARA di Salerno e ACLI Avellino che hanno sostenuto l’intento e lavorano da anni per sensibilizzare e intervenire sulle tematiche della discriminazione e violenza di genere.

“Premessa fondamentale del consolidamento di questa rete é che ogni fenomeno di violenza ha una matrice culturale e sociale, prima che personale, che richiede un’azione di sensibilizzazione con interventi di carattere informativo e preventivo sul singolo e sulla collettività – ha dichiarato la Dott.ssa Mariangela Perito, psicologa, spec. in psicoterapia, Vicepresidente ACLI Avellinoviviamo nella società del “tutto e subito”, dove non c’è tempo per pensare, elaborare stati emotivi o semplicemente riflettere su ciò che ci accade; ci troviamo spesso a lavorare nell’emergenza “sulla riduzione del danno” e raramente troviamo soluzioni adeguate ai bisogni che ci vengono espressi. Questa azione congiunta vuole essere un mettere insieme le competenze e le professionalità dei vari attori impegnati sul Territorio Campano, con il fine di operare a 360 gradi sui fenomeni di violenza, promuovendo una cultura del rispetto e attivando nuove forme di cittadinanza e di aggregazione sociale“.

Avellino

“I programmi diretti a uomini che usano violenza nelle relazioni affettive possono essere strumenti utili al fine di rendere ancora più visibili le violenze maschili contro le donne e produrre percorsi e pratiche di cambiamento sociale che veicolino un messaggio chiaro di condanna della violenza – Dott. Fabio Martino psicologo, psicoterapeuta, Presidente Associazione A Voce Alta Salernoun centro per uomini che usano violenza può costituire una risposta inedita di responsabilizzazione che agisce a livello individuale, sociale, politico e culturale e può diventare il luogo materiale e simbolico di un nuovo patto fra uomini e donne contro la violenza maschile”.

“Lavorare sulla cultura del rispetto e delle differenze significa agire in maniera trasversale sui meccanismi della violenza e del patriarcato, ed è necessario farlo in rete con professionisti esperti in tal senso – Dott.ssa Mara Festa psicologa, psicoterapeuta e Presidenta di Apple Pie –
collaboro da anni con il dott. Martino e la dott.ssa Ursoleo, responsabili dello sportello di Pontecagnano e abbiamo pensato di esportare nel territorio Irpino la loro esperienza per collaborare offrendo un servizio non presente sul territorio ed scardinare inoltre l’idea che occuparsi di violenza significa occuparsi solo delle vittime.

Il protocollo d’Intesa è il primo passo per formalizzare l’intenzione di creare sinergie sul territorio. Crediamo fortemente nel lavoro di rete in quanto ci occupiamo di cambiamento dei sistemi e miglioramento delle collettività e sappiamo che solo collaborando si può ottenere una reale trasformazione della comunità.

Nelle prossime settimane sarà importante interloquire con l’amministrazione e le istituzioni. Ad oggi abbiamo avuto il sostegno all’idea dalla CGIL di Avellino, dalla Casa sulla Roccia, dall’Assessorato all’Integrazione e alle Politiche Sociali del Comune di Atripalda e la Delegata alle Pari Opportunità del Comune di Atripalda e ci aspettiamo che anche altre realtà istituzionali e del terzo settore vogliano contribuire con noi ad un progetto comune”.

Leggi anche