Avellino dichiara lo stato di emergenza climatica



0
Avellino, fridays for future
Secondo Sciopero per l'ambiente - 24 maggio, Avellino

Approvata la richiesta di Fridays for Future Avellino, il comune dichiara lo stato di emergenza climatica, ma la lotta degli attivisti non si ferma: “Pretendiamo i fatti”

È stata dichiarato questa sera, dal comune di Avellino lo stato di emergenza climatica e ambientale.

La richiesta fatta dagli attivisti di Fridays For future e portata in aula grazie all’impegno del consigliere Francesco Iandolo e le firme di consiglieri di maggioranza e opposizione, è passata all’unanimità.

Dopo l’assemblea popolare che lunedì scorso ha riunito cittadini, associazioni, movimenti, comitati, sindacati il consigliere ha portato in aula le disponibilità di ognuno a dare un contributo alla lotta. Ha inoltre ricordato le dure parole usate dalla giovane Greta Thumberg, pochi giorni fa durante il vertice dell’Onu sul clima (qui).

“Troppe volte la politica e le istituzioni hanno minimizzato gli impatti che le politiche di questi anni hanno prodotto nei nostri territori – ha aggiunto il consigliere IandoloQuesto è il momento delle scelte. Scelte che non possiamo più rimandare. Oggi discutiamo di un atto di responsabilità prima di tutto nei confronti dei nostri concittadini, poi del nostro pianeta.

Dichiarare l’emergenza climatica e ambientale significa che siamo tutti coinvolti e che vogliamo rifondare la nostra comunità sui principi della salute, della sostenibilità, del futuro e della speranza riconoscendo le responsabilità storiche del cambiamento climatico”. 

Tra le richieste portate in aula c’è una maggiore attenzione alla raccolta differenziata, l’eliminazione della plastica dagli uffici pubblici, le scuole e le mense comunali, l’ultilizzo di energie rinnovabili negli edifici pubblici, una campagna di sensibilizzazione pubblica, la riconversione ecologica di Pianodardine.

Una prima importante vittoria per il movimento avellinese nato dall’esempio di Greta Thunberg, che da mesi richiama l’attenzione delle istituzioni sulle questioni ambientali. Lo scorso maggio un flashmob davanti al comune aveva simulato i disastrosi effetti a cui andremo incontro se non si comincia ad agire sul serio.

Avellino, fridays for future
Secondo Sciopero per l’ambiente – 24 maggio, Avellino

“Finalmente ad ad Avellino è stata dichiarata l’emergenza climatica e ambientale. Ma non ci fermeremo qui, dopo le parole pretendiamo i fatti. Sul nostro futuro non faremo un passo indietro”. – le parole di Fridays for Future Avellino.

L’appuntamento per il terzo Sciopero Mondiale per l’ambiente è domani alle 9.30, davanti a Tribunale di Avellino.

Leggi anche