L’Avellino cerca conferme nella trasferta di Pescara



0

L’Avellino, dopo la vittoria interna contro il Latina, affronta in trasferta il Pescara in una sfida difficile che può significare molto in termini di ambizioni

Ieri mattina mister Tesser in conferenza stampa lo ha detto: “Affrontiamo una  grande squadra ma non dobbiamo avere paura” . La partita che si giocherà questa sera alle 20:30 allo Stadio Adriatico di Pescara, per l’Avellino è di fondamentale importanza per testare le reali ambizioni in termini di classifica e per trovare ancor più fiducia dopo la vittoria interna per 3-1 contro il Latina.

Gli irpini arrivano al posticipo serale con una situazione di classifica ancora deficitaria, i 16 punti maturati finora non bastano per sentirsi a riparo dalla zona calda distante solo un paio di lunghezze. Gli antagonisti, invece, si trovano in piena corsa play off occupando la sesta posizione con 21 punti e arrivano dalla vittoria esterna per 2-0 ottenuta a Como.

L'Avellino cerca conferme nella trasferta di Pescara
L’Avellino cerca conferme nella trasferta di Pescara

Ieri mattina in conferenza stampa il mister ha sciolto qualche dubbio legato alla condizione fisica di alcuni giocatori: Bastien, Gavazzi e Biraschi sono arruolabili, ci vorrà invece ancora qualche settimana per rivedere in campo Ligi, Rea e Tavano. Tesser ha analizzato anche il modo di giocare degli undici allenati da mister Oddo: la prerogativa è di non essere rinunciatari ed avere le idee chiare perchè si andrà ad affrontare una squadra che in casa sicuramente attaccherà dal primo minuto.

La difesa sarà messa a dura prova, se è vero che in attacco il rientro di Castaldo (previsto per la trasferta a Trapani del 4 Dicembre) darà nuova linfa ad un reparto che dopo l’esplosione di Mokulu non desta preoccupazioni, il pacchetto arretrato dovrà essere necessariamente rinforzato. Il patron Taccone, interpellato in merito, ha promesso che arriverà un terzino destro a rafforzare una zona del campo troppo debole, visti anche i flop di Nica e Nitriansky.

Il match sarà arbitrato dal Signor Ros di Pordedone. L’ultima sconfitta degli irpini nel capoluogo abruzzese è datata 21 Dicembre 2003, l’Adriatico è un impianto che storicamente sorride ai bianco-verdi: impossibile dimenticare la finale play off vinta nel Giugno del 1995 contro il Gualdo o la celebre vittoria del Marzo del 2003, con le firme di Molino e Biancolino, che consegnarono il campionato nelle mani dell’Avellino di mister Vullo. 

Leggi anche