Avionica Avellino: “La nostra storia tutta da scrivere”



0
Avionica

Avionica è un gruppo di ragazze e ragazzi che con i loro progetti hanno vinto un bando della Regione Campania “Benessere Giovani” per poter fare del Casino del Principe uno spazio giovanile polifunzionale aperto a tutti

Avionica è un’associazione giovanile animata da un sogno: quello di poter vivere nella città di Avellino sentendola sua, provando a cambiarla, a migliorarla, a renderla abitabile per i sogni e i desideri di migliaia di nostri coetanei.

Avionica

“Cosa significa per te Avionica?” Intervistando Luca Cioffi, presidente di Avionica, a questa domanda risponde così: “Avionica nasce da un meccanismo di rete. Quando è uscito il bando,Benessere Giovani, diverse associazioni, gruppi e singoli con diverse esperienze e competenze si sono contaminati a vicenda dando vita a questo progetto. Ci siamo messi in gioco completamente e, nonostante tantissimi problemi legati ai continui cambi di amministrazione, siamo riusciti a costruire un centro polifunzionale al Casino del Principe aperto per più di 12 ore al giorno su base completamente volontaria e, in questo momento, arredato totalmente con materiali che ci hanno donato o che abbiamo costruito. Questa è stata Avionica per me e per tutti noi: la voglia di contaminarsi, di mettersi in gioco, di provarci fino alla fine senza porsi limiti e non fermandosi agli ostacoli. E per fortuna stiamo riuscendo.

Mi è stata subito chiara la passione che il gruppo di Avionica mette in questo progetto. Ma soprattutto la voglia di riscatto verso la città di Avellino. La voglia di cambiare.

avellino
Luca Cioffi 

Luca Cioffi prosegue dicendomi…

“Da subito abbiamo dato casa a molte associazioni o gruppi che non sapevano dove riunirsi o costruire iniziative. D’altra parte c’è un gruppo di volontari che si occupa di costruire la programmazione. Stiamo sperimentando di tutto: musica, cineforum, gruppi di lettura, stand-up comedy, convegni, dibattiti, spettacoli. Ognuno di questi intercetta pezzi diversi di città e fa sì che il Casino diventi un luogo eterogeneo e sempre vivo di iniziativa ed entusiasmo.”

“E la città di Avellino è partecipe?”

“Penso che in tutti esista una voglia di partecipare, di incidere, di fare qualcosa, di  dire la propria. Spesso però gli strumenti di partecipazione che  esistono non sono quelli giusti per soddisfare questa domanda. Ma è un problema generale che non riguarda solo Avellino.”

Dunque, questa rete, è uno spazio democratico, un circolo Arci, un associazione aperta alle iscrizioni di tutti,che si governa attraverso delle assemblee aperte. Un luogo in cui prendersi una responsabilità individuale e collettiva per riappropriasi del proprio presente e del proprio futuro.

Un open space in cui tutti i giovani che fino ad ora non hanno avuto uno spazio potranno realizzare conferenze, concerti, mostre. Un info desk in cui poter aiutare altri a progettare, partecipare a bandi, indiviudare corsi di formazione e svolgere un orientamento al lavoro in grado di soddisfare le loro aspettative e desideri.

Luca Cioffi conclude dicendomi:

“Non abbiamo la presunzione di avere la ricetta giusta: Quella non ce l’ha nessuno e non è detto che avremo sempre la capacità di mutare e di adattarci agli stimoli e alle domande che la città ci porrà. Però siamo convinti che sia l’unica prospettiva giusta.”

Leggi anche: https://www.avionica.info/about

Leggi anche