Bagnoli Irpino, ecco la situazione Coronavirus nel comune altirpino

bagnoli irpino
Il sindaco di Bagnoli Irpino Teresa Di Capua

Nuovi casi di Coronavirus nel comune di Bagnoli Irpino, a comunicarlo è stato lo stesso primo cittadino del comune altirpino Teresa Di Capua

Bagnoli Irpino – “Abbiamo avuto notizie dal Dipartimento di Prevenzione dell’ASL che ulteriori 2 persone sono risultate positive al Covid-19 nel nostro Comune.

Le persone interessate, a cui vanno i miei auguri di pronta guarigione, si trovano già a casa in isolamento, dove osserveranno il necessario periodo di isolamento fino al superamento della positività. Stanno bene e non presentano sintomi particolari.
Questi 2 nuovi contagi sono estranei ai precedenti casi positivi accertati nel nostro Comune.
In collaborazione con l’ASL, abbiamo completato già stamattina la ricostruzione dei contatti stretti di queste positività e abbiamo individuato 4 persone esposte ad alto rischio appartenenti a 2 nuclei familiari, già tutti in isolamento domiciliare.BAGNOLI IRPINO

Abbiamo ricevuto anche i risultati dei tamponi eseguiti sabato mattina sui nostri concittadini rientrati nella catena dei contatti stretti e diretti di persone positive, nonchè i risultati di 2 tamponi di controllo di soggetti già positivi.
E finalmente ci giunge una buona notizia.
Tutti NEGATIVI i tamponi dei contatti stretti e anche 2 nostri concittadini hanno superato il tampone di controllo e sono finalmente guariti.

Con i risultati di oggi alla luce delle 2 guarigioni e delle 2 nuove positività, sono 16 le persone attualmente positive nel nostro Comune, di cui una domiciliata a Napoli e una ospite in una RSA di un Comune vicino.
7 sono invece le persone attualmente in isolamento domiciliare in attesa di essere sottoposte a tampone.

Vi esorto sempre ad avere senso di responsabilità e senso civico. Dobbiamo capire che il comportamento di ognuno di noi può avere ripercussioni sulla vita degli altri.
Solo continuando sulla strada del rispetto delle regole che tutti ben conosciamo, possiamo tutelare la nostra salute e quella dei nostri cari”.

CONTINUA SU AVELLINO ZON

Letture Consigliate