Bagnoli Irpino, secondo weekend della «Mostra Mercato del Tartufo Nero»

0
Bagnoli Irpino

Dopo il successo del primo fine settimana, si punta al record di presenze. Sold out nelle strutture ricettive del borgo antico dell’Alta Irpinia

Dopo il successo del primo weekend, da oggi si alza nuovamente il sipario sulla 41ª edizione della «Mostra Mercato del Tartufo Nero» di Bagnoli Irpino. L’evento, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del POC 2014-2020, dopo aver raddoppiato il numero di presenze nella due giorni di apertura, punta a far registrare un nuovo record di presenze.

Alle 18.30, l’apertura dei 106 stand enogastronomici (sabato e domenica apertura alle 12.00), dislocati nel borgo antico di Bagnoli Irpino. Una strada del gusto lunga tre chilometri, dove sarà possibile degustare pietanze a base del noto tartufo nero e di funghi. Tra i piatti della tradizione culinaria bagnolese, sicuramente ci sono la conza e l’uscieddu, piatti “poveri” le cui ricette si tramandano da generazioni.

Bagnoli Irpino

Inoltre, si potranno degustare: maccaronara con cotica e tartufo; gli strozzapreti al tartufo con caciocavallo; polenta al tartufo e fiocchetti al tartufo; carne alla brace; spezzatino di cinghiale ai porcini; e il caciocavallo impiccato.

Ma la «Mostra Mercato del Tartufo Nero» di Bagnoli Irpino è anche artigianato, con esposizione di lavorazioni in terracotta e legno, ma anche quadri, lavori a mano e all’uncinetto, le opere di artigianato in vetro o i merletti lavorati con il tombolo.

E come per il primo weekend, non mancheranno né l’intrattenimento musicale, con liscio, taranta e pizzica nelle varie piazzette dell’antico borgo di Bagnoli Irpino, né la distribuzione delle caldarroste.

Nelle strutture ricettive, anche questo fine settimana si registra il tutto esaurito, così come diverse saranno le presenze dei camperisti nell’area del Laceno. Previsti visitatori da tutta la Campania, ma anche da altre regioni: Lazio, Calabria, Puglia e Toscana.Bagnoli Irpino

Escursioni: nelle giornate del 26 e del 28 ottobre sarà possibile partecipare alle escursioni naturalistiche guidate sui Monti del Laceno (info: 3482771473). Sabato 27 ottobre, invece, Bike Tour, con escursioni guidate in mountain bike nel Laceno Bike (info: 3484937939/3405309179). Domenica 28 ottobre, invece, sarà possibile partecipare alla visita guidata alle Grotte del Caliendo (info: 3482863030).

Bagnoli Irpino
Grotte del Caliendo

Tronco da guinness: la sera di sabato 27 ottobre, sarà aperto il tronco di castagne da guinness, in quanto a peso. Dopo le passate edizioni, quando il tronco di castagne veniva sviluppato in lunghezza fino ad occupare l’intero corso della piazza principale, quest’anno il tronco di castagne sarà realizzato in larghezza, assumendo una forma più scenografica. Per prepararlo sono state impegnate quasi tutte le massaie del borgo antico di Bagnoli Irpino e sono stati impiegati: 3 quintali di castagne, 1,5 quintali di zucchero, 1 quintale di pan di spagna, 40 litri di Strega e 3 quintali di margarina.

Bagnoli Irpino
Castello Cavaniglia

Visite ai monumenti e siti storici: durante le giornate dell’evento sarà possibile visitare siti e monumenti storici del borgo altirpino, come la Torre civica, la Giudecca, la Collegiata di S. Maria Assunta, la Chiesa di San Giuseppe con il reliquiario della “sacra spina” e il Castello Cavaniglia.

Leggi anche: «Bagnoli Irpino, tutto pronto per la 41ª edizione della Sagra» e «Presentato stamattina, al Circolo della Stampa, “Il Nero di Bagnoli”»