Baiano, un’artigiana confeziona le scarpe de “L’amica geniale”



0
baiano

Lila, la protagonista della serie televisiva Rai “L’Amica Geniale”, indossa le calzature della stilista di Baiano Carolina Cuomo

“L’amica geniale”, la fiction di Rai 1 che ha fatto il suo esordio nel 2018, è già pronta a ritornare nelle case degli italiani con la seconda stagione e a quanto pare i personaggi di rilievo, tra cui Lila, calzeranno nuovamente le scarpe create artigianalmente da Carolina Cuomo di Baiano.

L’amica geniale è..

Lo sceneggiato prende spunto dal romanzo della scrittrice Elena Ferrante, pubblicato nel 2011 e da cui sono susseguiti altri tre volumi della produzione letteraria, ossia, “Storia del nuovo cognome”, “Storia di chi fugge e di chi resta” e infine “Storia della bambina perduta”.

Ma come è giunta l’irpina shoe designer a Cinecittà?

Carolina Cuomo, di Sirignano, svolge il proprio mestiere con minuzia e dedizione, disegnando ingegnosamente le calzature a cui solo in seguito donerà una “vita”, proprio come fece Geppetto con il ceppo di legno da cui ne fabbricò un burattino, la sua creatura.

Le scarpe a cui ha lavorato per la serie Rai sono ispirate al genere che andava di moda durante l’epoca degli anni che vanno dal ’50 al ’68 e bisogna portare in evidenza il comune denominatore che avvicina Carolina al personaggio chiave del film, Lila, cioè la passione per le calzature.


Carolina, da piccola, aveva un vezzo, terminare le silhouette di donne che il padre disegnava sulle copertine dei libri che utilizzava per l’insegnamento e a cui non faceva mai i piedi. Allora, quatta quatta, si apprestava a regalare dei bei stivali o altri modelli di scarpe a queste figure scalze.

Tacchi a spillo è la bottega nel comune di Baiano dove esercita la sua arte manuale, ma non è quello che ha sempre fatto, infatti ha svolto gli studi per diventare dottoressa in Psicologia clinica e di comunità con specializzazione in psicologia scolastica, psicodiagnostica, arteterapia e filopedagogia, anche se da adolescente ha frequentato il liceo scientifico di Cicciano perché voleva dedicarsi alla matematica.

Né la matematica e né la psicologia l’hanno appagata completamente dato che forte è stato il richiamo verso una professione che unisce mente e mani. Per questa ragione ha iniziato il cammino verso lo studio nel ramo modellismo delle calzature, presso l’Accademia di Napoli.

In un’intervista ad un giornalista del “Mattino” dichiara: “La scarpa è il nostro contatto con la realtà, tra il nostro corpo e la madre terra c’è la scarpa: cosa c’è di più importante? La scarpa è solidità, equilibrio, comodità: è il nostro modo di stare al mondo”.

La poliedrica Carolina Cuomo primeggia non solo in questo settore, ma è addirittura rinomata per consulti in merito all’organizzazione di matrimoni nell’area dell’Agro Nolano.

Mamma Rai getta gli occhi su di lei quando la “Arditi” di Roma, avendo già collaborato con la Cuomo per Giovanna Fendi e Milena Canonero, le chiede di continuare questo rapporto di lavoro anche per la serie di Rai 1.

Si noterà, non appena si visioneranno le nuove puntate, della differenza di modelli di calzature che cambiano nel corso del tempo: dalla punta tonda della prima stagione alla quadrata della seconda, passando persino alla novità che hanno rappresentato gli stivali per le donne del momento, ma anche per gli uomini direi, in quanto venivano sfoggiati con minigonne vertiginose che hanno provocato numerosi incidenti in Vespa, e non solo, per tutti coloro che si giravano ad ammirare le gambe delle passanti.

La programmazione nei palinsesti televisivi, per la messa in onda, è fissata per lunedì 10 febbraio alle ore 21:25. Mi raccomando, tutti incollati alla scatola nera, si scatola nera e non schermo piatto, perché non dimentichiamo che siamo negli anni del boom economico e del miracolo italiano.

Leggi anche