Barcellona: ha origini irpine una delle vittime falciate sulle Ramblas

0
barcellona

Si tratta di Bruno Gulotta, 35 anni. Il giovane, residente a Legnano ma originario di Salza Irpina, è una delle vittime dell’attentato terroristico che ha insanguinato le Ramblas di Barcellona lo scorso 17 agosto

Giovedì 17 agosto: ennesimo attentato nel cuore dell’Europa, ennesima strage rivendicata dall’ISIS. E’ Barcellona la città colpita e gli attentatori hanno usato strategie e mezzi ormai tristemente noti in quanto già impiegati in passato in attacchi simili: un furgone lanciato a tutta velocità per le Ramblas, luogo simbolo della capitale catalana, che ha ucciso 15 persone ferendone altre 200.

Una delle vittime è il trentacinquenne Bruno Gulotta. L’uomo, residente a Lbarcellonaegnano dove era responsabile marketing e vendite della testata giornalistica on-line di argomento tecnologico Tom’s Hardware Italia, era originario di Salza Irpina.

Il giovane si trovava a Barcellona insieme alla compagna Martina Sacchi e ai loro figli Alessandro e Aria. Proprio la compagna, ricostruendo le vicende accadute in quegli istanti drammatici, ha raccontato che Bruno era intento a passeggiare per le Ramblas tenendo per mano il figlio Alessandro di soli 5 anni quando è stato raggiunto da un furgone impazzito guidato da un terrorista.

Gulotta è stata una delle prime vittime ad essere falciata; subito dopo altri quattordici innocenti sono stati travolti e uccisi dalla follia omicida degli integralisti islamici.

Il Comune di Salza Irpina ha provveduto a inviare un telegramma di cordoglio ai familiari della vittima; inoltre nel piccolo comune irpino per la giornata odierna è in programma una funzione religiosa in suffragio di Bruno Gulotta e per ricordare tutti gli altri caduti nella strage di Barcellona.

Intanto proprio la Tom’s Hardware, azienda per cui Bruno Gulotta lavorava, ha avviato una raccolta fondi per assistere la famiglia del giovane: sono già tante le donazioni effettuate da benefattori che stanno inviando denaro da ogni parte del mondo.