Brescia – Avellino, le probabili formazioni



0
squadra del cuore, brescia

Squadra decimata in vista della trasferta al “Rigamonti” di Brescia. Tra infortuni e squalificati, la difesa e l’attacco i reparti più a rischio

CASA LUPI

Avellino (4-4-2): Radunovic; Gonzalez, Jidayi, Djimsiti, Laverone; Belloni, Paghera, Moretti, D’Angelo; Verde, Ardemagni. All: Novellino

Nella prima giornata del girone di ritorno, Novellino vola versa Brescia con la squadra decimata.
Lezzerini appena arrivato, potrebbe guardare Radunovic dalla panchina, per il momento; il giovane portiere atalantino non potrà affidarsi alla sicurezza di Perrotta (squalificato) e vedrà combattere al Rigamonti la coppia Jidayi-Djimsiti al centro, mentre Gonzalez, sull’out di destra, è ancora alla ricerca di un compagno sulla fascia sinistra, Laverone, visto all’opera già nell’amichevole contro la Casertana, si propone come candidato principale.

In mediana una più ampia gamma di scelte per il mister: se Laverone agirà da terzino e non come ala sinistra, è possibile che Belloni si sposti su quella fascia, sul lato opposto di un inedito D’Angelo. Paghera, che dovrebbe partire titolare, così come Lasik e Tassi, rivedrà da vicino la casacca del Brescia, da lui indossata nelle scorse stagioni.
Il neo-acquisto Moretti dovrebbe partire titolare, nonostante non abbia ancora i 90 minuti nelle gambe.

In attacco uomini contati: con Camarà impegnato con la Guinea-Bissau in coppa d’Africa, e Castaldo che, nonostante la convocazione, non sembra in grado di affrontare la partita per un problema muscolare, la coppia d’attacco dovrebbe essere formata da Verde ed Ardemagni.

CASA BRESCIA

Brescia (4-3-1-2): Arcari; Untersee, Fontanesi, Calabresi, Coly; Pinzi, Bisoli, Dall’Oglio; Mauri; Torregrossa, Caracciolo. All: Brocchi

Brocchi, nonostante le numerose assenze, ha dalla sua parte classe ed esperienza grazie al mercato di gennaio: Stefano Mauri, ex-capitano e bandiera della Lazio, è tornato a vestire la maglia biancoazzurra dopo 13 anni.
Insieme a lui il centrocampo del Brescia cresce ancora: PinziDall’Oglio-Bisoli formano uno dei reparti con più qualità e tecnica della Serie B.
In avanti il sempreverde Andrea “Airone” Caracciolo che si dividerà l’area di rigore irpina con Torregrossa.

La squadra di Brocchi è al 13° posto con 27 punti, 6 lunghezze sugli irpini. Ma le Rondinelle nel proprio nido sono tra le migliori squadre nella serie cadetta:  al Rigamonti 10 partite disputate, 5 pareggi e 5 vittorie, le 4 vittorie sono arrivate nelle ultime 5 partite in casa.

Lupi che dovranno provare a violare il fortino Rigamonti, consapevoli che alla squadra di Novellino servirà la partita perfetta per tornare in Irpinia con il bottino pieno.

Leggi anche