«Dobbiamo ancora valutare Viscovo, che non sta benissimo, quindi è probabile che Lagomarsini parta dal primo minuto» ha dichiarato il tecnico dei Lupi, Giovanni Bucaro

Rifinitura al «Partenio-Lombardi» per la Calcio Avellino SSD, poi pranzo in hotel e a seguire subito la partenza in direzione Gubbio. Al «Pietro Barbetti», domani i biancoverdi giocheranno la seconda semifinale della Poule Scudetto (ore 18.30), che vedrà Morero e compagni contrapposti alla Pergolettese, vincitrice del girone D di LND. A introdurre la sfida, come di consueto, mister Giovanni Bucaro.

Queste le sue parole: «Affronteremo un avversario forte, che ha vinto un girone importante. Poi, se si arriva tra le prime quattro per giocarsi lo scudetto deve essere per forza una squadra di livello per la categoria. Ci arriviamo bene, normale che non c’è quella tensione che ci può essere per una partita di campionato però stiamo bene, vogliamo fare bene e arrivare in fondo».

Sulla condizione dei suoi: «Qualche problemino l’abbiamo avuto. Tranne Gerbaudo, che è squalificato, tutta la rosa è a disposizione anche se magari qualcuno ha qualche acciacco. Infatti dobbiamo ancora valutare Viscovo, che non sta benissimo, quindi è probabile che Lagomarsini parta dal primo minuto.Bucaro

È normale che non c’è più quella concentrazione che c’era qualche settimana fa – ha proseguito Bucaro – però la riusciamo comunque ad alzare in quest’ultimo giorno prima della partita e penso che domani faremo una bella figura».

Due ore prima, alle ore 16.00, Cesena e Lecco si sfideranno nella prima semifinale scudetto: «È una bella sfida. Il Cesena ha tradizione come l’Avellino, ma anche il Lecco; ripeto, sono tutte squadre importanti e di buon livello che hanno stravinto i propri gironi, quindi sarà bello giocarle queste partite, speriamo di poter arrivare in finale.

Penso sia bello un po’ per tutti – ha concluso Bucaro – sia per me che per lo staff, ma anche per tutto quello che ci circonda (come la tifoseria e la società), quindi sarebbe un di più che in questo momento ci può regalare una grande soddisfazione».