Canalarte, si alza il sipario questa sera

0

È giunta l’ora di accogliere la ventiduesima edizione di Canalarte, nel piccolo borgo di Canale di Serino. Questa sera si alza il sipario 

Questa sera si alza il sipario su una delle manifestazioni più antiche, Canalarte. Tre giorni, 19-20-11, dedicati al mondo colorato di un luna park, alla follia, al circo.

Mini tende da circo per le vie del borgo, palline colorate pendenti, pagliacci sorridenti e giocosoli che si calano dall’alto. Ed un favoloso vestito fatto a mano per lo spettacolo WONDERFUL DOLL di Ilaria Scarano.

Si tratta di una creazione di Leonilde Maffei, perché alcuni degli spettacoli celano un originale e duro lavoro di sartoria, con un vero e proprio laboratorio di ricami.

Canalarte

Il vestito vuole rappresentare la magia sognante del circo, luminoso, lungo circa 5 metri ed alto 10.

Spettacoli a terra, spettacoli che vedremo volgendo semplicemente lo sguardo verso il cielo.

Canalarte

Di mestiere vorrei fare la scritta luminosa del luna park, quella che fa sorridere i bambini quando la vedono, da lontanissimo.

Il luna park è una sorta di paese delle meraviglie, una palla di vetro intoccabile, rispetto a cui la realtà gira al largo senza mai sfiorarla. Il circo, fatto di persone, poi crea quella sorta di meraviglia andata un po’ perduta in un mondo troppo tecnologico.

Un modo ed un mondo, questo, per ricreare la bellezza originaria, accendendo quella sfera della curiosità, dello stupore, dell’illusione che poco sembrano sopravvivere.

Quest’anno Canalarte è il tentivo di portare luce dove vige il buio, in un piccolo borgo che sembri un po’ il paese dei Balocchi dove viene catapultato il nostro Pinocchio.

Quel mondo è fantastico, sì, ma bello, privo di brutture, privo di malvagità. È fatto solo di incanto e meraviglia, dove possiamo estraniarci dal mondo che c’è lì fuori.

C’è l’impegno e l’amore di Laura Rocco e Franca Filarmonico, ma soprattutto c’è la passione di chi lavora dietro questa manifestazione, l’associazione Canalarte  fatta di persone valide, volenterose.

Lavorano con passione, dedizione e voglia di fare e affinché l’evento riesca è fondamentale ogni anno il loro prezioso contributo.

Qualche volta è necessario essere folli, cantare, ridere, suonare e ballare come se non esistesse un domani. Domani è oggi. 

https://avellino.zon.it/canalarte-tra-spettacoli-e-straordinarie-partecipazioni/