Connect with us

Cronaca

Castelvetere sul Calore, uomo morto sul lavoro in Irpinia

Giovanni Nigro

Published

on

castelvetere sul calore

Questa mattina è arrivata la notizia della morte a Castelvetere sul Calore di un 56enne di Montefalcione, mentre svolgeva il suo lavoro

I Vigili del Fuoco di Avellino, alle 08:40 di oggi 6 aprile, sono intervenuti a Castelvetere sul Calore, in via Lazzari per un incidente stradale che ha visto coinvolto un automezzo per la raccolta dei rifiuti urbani, il quale finiva fuori strada ribaltandosi. La sala operativa del Comando di via Zigarelli ha inviato sul posto la squadra del distaccamento di Montella e l’autogru dalla sede centrale.cervinara

L’uomo alla guida Raffaele Cataldo, di anni 56, originario di Montefalcione, era rimasto incastrato, e dopo averlo estratto, è stato affidato ai sanitari del 118 intervenuti, i quali, purtroppo, ne constatavano il decesso.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, la salma da Castelvetere sul Calore è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Solofra. Accertamenti in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Montella, prontamente intervenuti sul posto.

Sulla morte dell’uomo intervengo le maestranze sindacali FP CGIL, FIT CISL, UIL Trasporti e UGL Ambiente:

“Il Grave incidente sul lavoro avvenuto questa mattina a Castelvetere sul Calore, ha
provocato la morte di in dipendente di Irpiniambiente, che in questo periodo di
grande difficoltà, per l’emergenza sanitaria in corso, ha proseguito, silenziosamente
e con grande senso di responsabilità, la sua attività per garantire un servizio
essenziale. Purtroppo Raffaele Cataldo, lascia la moglie e due figli, ai quali va
l’abbraccio e vicinanza nostra e di tutti colleghi di lavoro, che hanno appreso la
notizia della tragedia con incredulità e sconcerto.lavoro - irpinia

Rispetto alle morti sul lavoro non ci sono attenuanti. La sicurezza troppo spesso
viene sacrificata in nome della competitività. La sicurezza non è mai troppa. Per
questo abbiamo proclamato un’ora di sciopero, per far sentire tutto il nostro
dissenso e per una forte sensibilizzazione verso questo tema. Nel contempo
abbiamo richiesto un incontro urgente alla società Irpiniambiente, affinchè si
mettano in campo interventi mirati e finalizzati al miglioramento delle condizioni di
sicurezza”.

Il cordoglio arriva anche dal Partito di Rifondazione Comunista Irpino: “In un momento tanto complicato, durante il quale la gran parte delle attività è ferma a causa del covid 19, in Irpina  siamo costretti a constatare l’ennesima vittima del lavoro , un autista del servizio di smaltimento rifiuti originario di Montefalcione che a 56 anni è deceduto perché schiacciato dell’automezzo che guidava.

Non conosciamo i fatti, quindi non azzardiamo ipotesi e tanto meno esprimiamo giudizi sommari, tuttavia sottolineiamo, per l’ennesima volta, la necessita’ di rispettare tutte le norme di sicurezza, evitando turni e orari massacranti, sottoponendo i lavoratori attivi a screening sanitari e psicologici piu’ attenti e approfonditi, sopratutto in questa fase in cui le problematiche generali acutizzano quelle soggettive.

I lavoratori impegnati nel settore ecologico stanno svolgendo un servizio socialmente utile e indispensabile, al pari di altri,  meritano grande rispetto e riconoscenza. Rifondazione Comunista tutta esprime sincero cordoglio alla famiglia, ai colleghi ed agli amici dell’operaio morto”. 

Giornalista Pubblicista, caporedattore di Avellino.Zon.it, Ceo della Jonny Q Comunicazione, dj, speaker radiofonico e studente di Lettere Moderne all'Università degli Studi di Salerno. Bagnoli Irpino (Avellino)

Advertisement

Facebook

ZON.it è una testata giornalistica on-line. Registrazione del Tribunale di Salerno n° 15/2015 del 21 dicembre 2015 Associazione Culturale Zerottonove - Via G. Nicotera, 36 - 84081 BARONISSI (SA) - CF. 95139060651 – P.I. 05386660657 www.zon.it - contatti@zon.it