CGIL Avellino, no alla reintroduzione dei voucher



0
Aias onlus

La CGIL Avellino si dichiara pronta a promuovere iniziative di ogni genere per confermare la propria posizione contro la politica dei voucher

La Camera del Lavoro Territoriale CGIL Avellino esprime disappunto e preoccupazione per le notizie inerenti una possibile reintroduzione dei voucher:

“La possibile reintroduzione di pagamento del lavoro occasionale con i voucher significherebbe stravolgere il provvedimento legislativo del governo approvato dal Parlamento, non più tardi di un mese fa, che ha portato al pronunciamento della Corte di Cassazione sull’annullamento dei referendum. Se tale volontà, trovasse spazio in qualche comma nella manovra correttiva di bilancio, milioni di cittadini italiani firmatari della proposta referendaria si sentiranno beffati ed umiliati da questo Governo che prima ha abrogato con decreto legge e poi reintroduce i voucher!. Questo Governo ha prodotto atti con l’unico e solo scopo di non far votare! avellinoDi non far votare gli italiani i referendum abrogativi, se così fosse sarebbe inaccettabile. Chiediamo un confronto, unitario, con il Governo per normare adeguatamente il Lavoro Occasionale Accessorio, così come prevediamo già nella #cartadeiDirittiUniversalidelLavoro. No a norme che continuano nella logica del lavoro mal pagato, mal tutelato e più precario. SI alla difesa dell’occupazione e alla tutela delle fasce più deboli della popolazione. La CGIL di Avellino è determinata a promuovere da subito iniziative per confermare la propria posizione e riprendere la mobilitazione se si dovesse confermare questa posizione governativa.”

Leggi anche