sabato - 24 Ottobre 2020

Maraia: “L’Ospedale di Ariano è una minaccia”

Il Deputato Generoso Maraia di Ariano: "Invieremo esposto contro il Direttore Sanitario Fieri e la Direttrice Generale Morgante" Attacco del Deputato del Movimento 5 Stelle...
More

    Cgil: “Le pratiche per i bonus continuano ad essere poco trasparenti”

    Ultime Notizie

    Maraia: “L’Ospedale di Ariano è una minaccia”

    Il Deputato Generoso Maraia di Ariano: "Invieremo esposto contro il Direttore Sanitario Fieri e la Direttrice Generale Morgante" Attacco del Deputato del Movimento 5 Stelle...

    Pratola Serra, ecco la Commissione Straordinaria

    In data odierna, il Prefetto di Avellino, nelle more della formale adozione da parte del Presidente della Repubblica del provvedimento di scioglimento del Consiglio...

    Pratola Serra, Fiordellisi (Cgil): “Più trasparenza nella Pubblica Amministrazione”

    Scioglimento consiglio comunale Pratola Serra, Fiordellisi: «Più trasparenza nei civici consessi e nella Pubblica Amministrazione» Pratola Serra - «L'Irpinia non è felix: lo abbiamo detto...

    Coronavirus, 91 i casi oggi in Provincia. Ecco dove

    Venerdì nero in Provincia di Avellino per quanto riguarda i nuovi casi di positività al Coronavirus, come comunica l'Asl irpina sono 91 i nuovi...

    Sui bonus alimentari processati nei comuni irpini la Cgil di Avellino pone l’attenzione sul metodo che risulta poco trasparente come afferma il segretario

    AVELLINO. «A distanza di una settimana dell’allarme lanciato su metodi poco trasparenti e clientelari della distribuzione dei bonus la situazione si è cristallizzata nel peggior modo possibile. Tra mancata comunicazione pubblica delle modalità di erogazione, cambi in corsa del valore dei bonus e, infine, nessuna reale confronto nei Coc», così Franco Fiordellisi, segretario generale della Cgil di Avellino.

    «Eppure la tragica esperienza del sisma del 1980, avrebbe dovuto creare gli anticorpi necessari per avviare in questa fase una sana partecipazione civica e civile di solidarietà. Ma così, evidentemente, non è stato. Anzi sembra essersi perfezionato il meccanismo di gestione opaca nelle amministrazioni locali anche a fronte delle riforme che hanno dato in mano alla giunta e sindaci poteri quasi podestá e con un associazionismo che spesso vive di contiguità con il potere amministrativo».
    «Certo non dappertutto è così, ci sono situazioni virtuose e buone pratiche che, queste sì, andrebbero difese. Ma non possiamo sottacere tutti quei casi che sono stati segnalati e che fanno male in questo momento di tragedia. Fa male apprendere di miserie clientelari.
    La maggioranza di amministratori e cittadini non possono essere mortificati da chi mette in atto queste pratiche vergognose».

    - Advertisement -

    cgil - fiordellisi - autonomia differenziata - irpinia
    Il segretario Cgil Franco Fiordellisi

    «Per tutti gli amministratori e i cittadini onesti, per le associazioni che davvero si impegnano ad aiutare i meno abbienti, la Cgil si riserva di produrre denuncia penale, quando le informazioni avute saranno strutturate con l’ausilio di legali, questo sistema clientelare vergognoso deve finire, tutti dobbiamo operare in trasparenza. Perché ogni Comune tra i propri obiettivi ha quello di favorire e promuovere lo sviluppo sociale, con uno Sviluppo economico lineare e trasparente; di diffondere buone pratiche nella cultura della legalità; di garantire il funzionamento della pubblica amministrazione da meccanismi di corruzione; di evitare il diffondersi dell’usura e di fenomeni mafiosi nella Comunità ed Enti Locali».
    «In considerazione delle evidenze emerse dalle dichiarazioni di vari rappresentanti dello Stato, non ultimo il Procuratore Guerriero, che individuano come ipotesi di vulnerabilità del territorio Irpino, anch’esso colpito dall’emergenza Corona Virus, le infiltrazioni di organizzazioni criminali che in una casistica di indicatori vede negli investimenti in attività produttive e nell’usura possibili distorsioni nei processi decisionali pubblici tali da portare anche ad eventi corruttivi, se non c’è trasparenza nella gestione di pochi euro possiamo immaginare cosa potrebbe essere su somme maggiori».
    «Per questo oltre alla denuncia la Cgil ha iniziato a chiedere ai Comuni l’istituzione di una Consulta/Osservatorio che con l’apporto di più contributi e più punti di vista all’analisi, tra i quali, anzitutto, le associazioni e le articolazioni sociali che promuovono lo Sviluppo, la Legalità, la Cultura sociale e democratica. Per questo la Cgil, con altre organizzazioni, si rende disponibile a partecipare da subito alla Consulta/Osservatorio o a qualsivoglia organismo di trasparenza e confronto che si ritiene utile tale da aiutare ad affermare buone pratiche di sviluppo e legalità».

    Latest Posts

    Maraia: “L’Ospedale di Ariano è una minaccia”

    Il Deputato Generoso Maraia di Ariano: "Invieremo esposto contro il Direttore Sanitario Fieri e la Direttrice Generale Morgante" Attacco del Deputato del Movimento 5 Stelle...

    Pratola Serra, ecco la Commissione Straordinaria

    In data odierna, il Prefetto di Avellino, nelle more della formale adozione da parte del Presidente della Repubblica del provvedimento di scioglimento del Consiglio...

    Pratola Serra, Fiordellisi (Cgil): “Più trasparenza nella Pubblica Amministrazione”

    Scioglimento consiglio comunale Pratola Serra, Fiordellisi: «Più trasparenza nei civici consessi e nella Pubblica Amministrazione» Pratola Serra - «L'Irpinia non è felix: lo abbiamo detto...

    Coronavirus, 91 i casi oggi in Provincia. Ecco dove

    Venerdì nero in Provincia di Avellino per quanto riguarda i nuovi casi di positività al Coronavirus, come comunica l'Asl irpina sono 91 i nuovi...