Ciampi: Sidigas garantisce liquidità per il calcio

0
sidigas

L’Avellino resta nel calcio nel nome di Gianandrea De Cesare e della Sidigas. 4 milioni per la futura Avellino

Addio suggestione Preziosi-Marinelli, come vi abbiamo anticipato (Leggi QUI) il futuro del calcio avellinese sarà nelle mani del patron della Sidigas Gianandrea De Cesare.

Si è appena conclusa la conferenza stampa del sindaco di Avellino Vincenzo Ciampi, che ha preso visione delle manifestazioni d’interesse legate ai nuovi progetti calcistici della città di Avellino, con la conseguente iscrizione alla Lega Nazionale Dilettanti. Ecco le società che hanno manifestato il loro interesse per la fondazione di una nuova società calcistica:

  • Max Antoine S.r.l (Teramo): documentazione insufficiente e ritenuta non valida;
  • Palma S.r.l (Napoli): documentazione insufficiente. Mancavano gli impegni a versare i contributi richiesti;
  • Cosmopol S.p.a. – D’Agostino Costruzioni: documentazione presente e completa per quanto previsto dalla FIGC. Ha presentato dichiarazione d’intenti e manifestazione d’interesse. Hanno dichiarato di impegnarsi nel versamento alla FIGC di 150.000 euro. Hanno inoltre presentato un progetto completo sulla costruzione della futura società.
  • Preziosi-Marinelli: hanno presentato manifestazione d’interesse e relativo progetto societario con impegno al versamento di futuri contributi
  • Sidigas S.p.a-Gianandrea De Cesare: progetto societario per una futura “Calcio Avellino S.r.l”. Oltre alla manifestazione d’interesse e la dichiarazione d’intenti, sono stati presentati: tre assegni da 150.000 euro, tre da 50.000, uno da 31.000 per la LND, uno di 19.000 al Dipartimento Interregionale LND per l’iscrizione al campionato venturo e ben 28 assegni per 3.8 milioni di euro per la costituente società. Nel complesso l’investimento per la futura società ammonterà, per il solo primo anno a 4 milioni di euro.
  • Alimentare Holding (Roma): presentazione della sola manifestazione d’interesse riservandosi di portare in un secondo momento la documentazione. Per questo motivo la domanda non è stata presa in considerazione.de cesare, sifigas

Il sindaco Ciampi ha scelto De Cesare per il futuro calcistico di Avellino. La Sidigas è stata l’unica ad aver dimostrato una liquidità tale da poter giustificare l’investimento. Nessun’altra cordata ha presentato assegni che dimostrassero la loro disponibilità economica, per quanto questo non sia strettamente previsto dalla FIGC al fine dell’iscrizione al futuro campionato della LND.

I tre requisiti cui si è fatto riferimento sono stati: solidità finanziaria, esperienza nel settore sportivo e progetto. Per quanto detto e per i meriti legati al rendimento della Scandone nel basket, si è ritenuto opportuno affidare a Gianandrea De Cesare la ricostruzione del calcio avellinese. Nel suo progetto, inoltre, si parla di polisportiva, in cui le realtà del volley e basket irpino si andrebbero ad unire con il calcio maschile e femminile, incorporando il nuovo Calcio Avellino e la società femminile di Montoro. Anche gli investimenti relativi alla ristrutturazione del Partenio-Lombardi rientrano nel progetto Sidigas.

L’Avellino calcio, a meno di clamorosi ribaltoni, è salvo. Si dovrà ricominciare da zero, con una nuova società e una nuova scalata da affrontare.