Claudio Foscarini, ecco le sue prime dichiarazioni

0

«Sono convinto di centrare l’obiettivo della salvezza» ha dichiarato il nuovo allenatore dell’Avellino, Claudio Foscarini, durante la sua presentazione

È stato presentato oggi pomeriggio, presso la sala stampa dello stadio «Partenio-Lombardi», il nuovo allenatore dell’Avellino, Claudio Foscarini.

Queste le sue prime dichiarazioni: «Sono venuto qui con tanta voglia ed entusiasmo perché c’è la convinzione, conoscendo gran parte di questa rosa, che ci siano i valori tecnici e anche quelli morali per centrare l’obiettivo della salvezza. Conosciamo molto bene la Serie B, sappiamo che bisogna correre, lottare, avere lo spirito di sacrificio giusto e io credo che queste componenti, in questo momento, le debba dare io; devo dare qualcosa allo spogliatoio, magari anche un po’ di serenità e di “pazzia”. Ho fatto sempre un contratto annuale e anche stavolta ho voluto questo, per dimostrare che non cerco i soldi ma una sfida, e sono pienamente convinto di vincerla.

L’idea è di tenere una linea a quattro, che poi sia un 4-4-2 o un 4-3-3 si vedrà nei prossimi giorni. La sfida si vince tutti assieme, la si vince con la convinzione dell’allenatore perché porta il suo credo, ho la necessità che il mio credo venga recepito in modo importante dalla squadra, di avere la società vicina in qualsiasi momento, di far capire nel modo più veloce possibile ai tifosi che questa squadra sta dando tutto; anche voi giornalisti siete una parte importante per centrare l’obiettivo della salvezza. Ho guardato le cifre e ho visto alcune partite di questa squadra, effettivamente i gol subiti sono tanti, non sarà facile trovare un equilibrio anche perché lavorando sulla fase difensiva tendenzialmente poi magari perdi di propositività in avanti e questa è una squadra che ha un grande potenziale anche in attacco».

Claudio Foscarini, a sinistra, e il direttore sportivo Enzo De Vito

Claudio Foscarini, che in passato ha allenato Alzano Virescit, Rimini, Cittadella, Pro Vercelli e Livorno, prende il posto di Walter Novellino, esonerato dopo la deludente sconfitta interna contro il Bari. Il trainer trevigiano, che è alla sua prima esperienza come guida tecnica di un club del Sud, dovrà cercare di risollevare il morale di una squadra a pezzi, che a nove giornate dal termine del campionato si trova in piena zona play-out, invischiata nella lotta per non retrocedere. Il debutto è previsto nella sfida casalinga con il Perugia, la terza consecutiva dopo i tonfi con Parma e Bari, posticipo della 34ª giornata del torneo di Serie B, in programma lunedì 9 aprile alle 20.30.