martedì - 29 Novembre 2022
More

    Colarusso: “US Avellino non avrà nessun deferimento”

    Ultime Notizie

    Avellino Calcio, all’epoca dei fatti Luigi Carbone non era un tesserato dell’U.S. Avellino. Non vi erano i presupposti per il deferimento”, l’avvocato Alberto Colarusso è categorico

    Colarusso, che lunedì difenderà Carbone dinanzi al Tribunale Federale Nazionale dopo il deferimento disposto dalla Procura Federale per la violazione dell’articolo 6 del Codice di Giustizia Sportiva.

    - Advertisement -

    “Secondo gli elementi oggettivi inseriti nel fascicolo, non c’erano i presupposti per procedere al deferimento, spiega Colarusso. Già dalla Procura Federale sono stati esclusi il coinvolgimento e la correlazione tra l’operato di Carbone ed i risultati dell’Avellino. Quindi se ci fossero stati elementi tali per indurre la Procura a richiedere la responsabilità diretta, avremmo dovuto preoccuparci. In teoria anche la responsabilità oggettiva può comportare la penalizzazione in classifica. Ma in questo caso è stata derubricata la responsabilità diretta. Era stata chiesta anche una proroga delle indagini ma da un punto di vista pratico, non essendoci alcun tipo di elemento oggettivo. Il Procuratore Federale ha proceduto al deferimento per contestare una condotta che da tesserato non doveva avere”.

    E poi i tanti dubbi sulla foto. “Bisogna chiarire che la foto allegata all’esposto non presenta una data certa.,continua il legale. Carbone non ha mai frequentato centri scommesse. Da quando è tesserato, Carbone non è mai entrato in un’agenzia di scommesse.

    All’epoca dei fatti, Carbone era il responsabile operativo della Sidigas per le società sportive. Non era tesserato dell’U.S. Avellino.Avellino Calcio

    È stato tesserato per la società biancoverde in quest’estate, in Lega Pro, nell’anno sportivo 2019/2020. All’atto della contestazione, cioè nella stagione 2018/2019, Carbone era semplicemente un dipendente della Sidigas. Il quale svolgeva operazioni per l’Avellino e la Scandone su indicazione dell’azienda madre. La Procura della Figc ha considerato Carbone un tesserato di fatto poiché nelle dichiarazioni è stato sincero spiegando che si occupava delle prenotazioni degli alberghi. Svolgeva attività logistiche, che avrebbe potuto fare chiunque senza censimento societario”.

    Leggi anche:https://avellino.zon.it/u-s-avellino-comunicato-societa/

    Latest Posts

    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img
    spot_img