Comitato “Aspettando Godot”, la protesta: «L’acqua deve restare pubblica»

0

Il Comitato “Aspettando Godot” al santuario di Montevergine per rivendicare la gestione pubblica dell’acqua e la trasformazione dell’Alto Calore in azienda speciale di diritto pubblico

«Nonostante la vittoria del referendum del 2011, delle persone senza scrupoli continuano a voler privatizzare l’acqua». Così Giuseppina Buscaino, referente del Comitato Acqua Bene Comune – “Aspettando Godot” che, ai nostri microfoni, ha lanciato il suo grido di protesta.Comitato "Aspettando Godot"

Gli attivisti hanno scelto di portare la propria causa anche al santuario di Montevergine per il giorno della Candelora, sabato 2 febbraio.Comitato "Aspettando Godot"

In particolare, il comitato propone la creazione di un’azienda speciale di diritto pubblico, trasformando l’attuale Alto Calore Spa, e la possibilità per la cittadinanza di controllare l’operato del gestore idrico territoriale.