Coronavirus: primo caso in Irpinia

coronavirus, avellino, Moscati, ictus, pratola serra

Coronavirus, è risultato positivo al Covid-19 il primo tampone effettuato sulla donna trasferita questa notte dal P.O. Frangipane di Ariano Irpino al Moscati

Aggiornamento ore 23:30 – La 50enne sembra sia passata anche dal reparto di radiologia del Frangipane di Ariano Irpino, dove sono sorti i primi dubbi sulla possibilità di caso da Coronavirus. Al momento è ricoverata in isolamento all’Ospedale Moscati di Avellino

Il responso è arrivato: uno dei tamponi è risultato positivo al Coronavirus. A darne notizia è l’Asl di Avellino: “È risultato positivo al Covid-19 il primo tampone effettuato sulla donna trasferita questa notte dal P.O. “Frangipane” di Ariano Irpino all’AORN “Moscati”. Si attende la conferma dell’Istituto Superiore di Sanità. L’Azienda Sanitaria Locale ha già attivato la sorveglianza fiduciaria, come da circolare ministeriale, sui contatti del probabile caso“.

Nella notte due persone erano arrivate al Pronto Soccorso di Ariano Irpino con febbre alta. 

Nella serata il Pronto Soccorso del Frangipane è stato riaperto e si attendeva il responso di questi due casi sospetti, che è arrivato pochi minuti fa: uno dei due tamponi è risultato positivo.

Andiamo con ordine: verso mezzanotte una donna arianese si è presentata al Pronto Soccorso, accompagnata dal marito, con sintomi respiratori e febbre. Da subito caos nel nosocomio arianese. La donna è stata immediatamente trasferita al Moscati di Avellino da un’ambulanza del 118. E Pronto Soccorso chiuso per motivi di sicurezza. Per un’infermiera, un’anestetista ed un’autista di ritorno da un trasferimento da codice rosso viene disposto l’isolamento fiduciario nelle proprie abitazioni. Per il resto del personale presente in quel momento(quattro infermieri, due medici, due oss e una guardia giurata) si è in attesa di ulteriori disposizioni, che potrebbero consistere, anche per loro, in una quarantena fiduciaria a casa.

ALL’ALBA NUOVO CASO SOSPETTO DI CORONAVIRUS: UN UOMO ARRIVATO IN AMBULANZA

La donna ha saltato il pre – triage allestito fuori dal pronto soccorso dalla protezione civile, facendo saltare, di fatto, tutte le regole e i paramentri di sicurezza e prevenzione predisposti in maniera attenta. Dopo aver avvisato la direzione sanitaria ospedaliera e generale dell’Asl, si è passati alla bonifica del Pronto Soccorso, alla quale hanno partecipato anche i volontari della pubblica assistenza di Montecalvo e Savignano.

Non è finita qui: dopo la sanificazione e la riapertura del Pronto Soccorso, all’alba nuovo caso sospetto. Questa volta un uomo, che giunge in ambulanza, con un quadro clinico ancora più serio. Anche per lui trasferimento urgente al Moscati di Avellino. Personale medico ed infiermeristico in quarantena domiciliare.

In Aggiornamento…

Leggi anche: arrivato da Washington il farmaco Remdesivir, primi test efficaci sul virus

Letture Consigliate