Daniele Cinelli: «Non possiamo permetterci di abbassare la guardia»

0
Daniele Cinelli

«Il Castiadas fa del dinamismo e dell’agonismo il suo marchio di fabbrica, con un attaccante come Mesina che sta facendo davvero bene» così Daniele Cinelli

Trentesima giornata di LND, girone G, ed ultima trasferta in Sardegna per l’Avellino Calcio. Ad attendere i biancoverdi ci sarà il Castiadas, il match si disputerà domenica presso l’impianto di Muravera alle ore 14.30.

Ad introdurre il match è stato mister Daniele Cinelli, dalla sala conferenze del «Green Park Hotel» di Mercogliano (la sala «Angelo Scalpati» dello stadio «Partenio-Lombardi» è indisponibile a causa della concomitanza dei lavori per le Universiadi).

«Con Giovanni Bucaro abbiamo deciso di sospendere l’amichevole di ieri (giovedì, ndr) – ha spiegato Daniele Cinelli – ma si tratta di una cosa normale, quando abbiamo visto l’approccio sbagliato abbiamo deciso di cambiare il tipo di lavoro in corsa. Siamo in un momento del campionato nel quale non possiamo permetterci di abbassare la guardia, né il livello di attenzione e di intensità».Daniele Cinelli

Sul prossimo avversario: «È una squadra che fa del dinamismo e dell’agonismo il suo marchio di fabbrica, molto brava sulle palle inattive e con un attaccante come Mesina che sta facendo veramente bene. Noi abbiamo preparato il match anche in virtù di queste caratteristiche, il campo dirà poi se l’approccio sarà quello giusto o meno».

Sempre in Sardegna si giocherà la sfida d’alta quota tra Sassari Latte Dolce e Lanusei, ma mister Daniele Cinelli è chiaro: «Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi. Una grande squadra si riconosce dall’umiltà e dalla personalità che mette in partita, fuori dal campo e agli allenamenti».

Sulle condizioni della rosa: «Ci godiamo il rientro di Tribuzzi, lo consideriamo un ragazzo molto importante per i nostri equilibri. È un under per modo di dire, perché il suo è un valore assoluto che speriamo ci continui a far vedere. Carbonelli ancora non è recuperato, così come Rizzo, se ne riparlerà dopo la sosta. Su Pepe decideremo domani (oggi, ndr), dopo la rifinitura».