Davide Zappacosta: «I tifosi dell’Avellino meritano altri palcoscenici»

0

Il terzino ciociaro ha commentato, con un pizzico di amarezza, l’esclusione del club biancoverde dalla Serie B. Ecco le parole di Davide Zappacosta

In un’intervista al Corriere dello Sport, Davide Zappacosta ha parlato, tra le altre cose, anche della sua esperienza biancoverde e dell’attuale momento dell’Avellino.

«È un peccato. Mi dispiace per i tifosi, che meriterebbero altri palcoscenici, ma anche per noi, che quella Serie B l’abbiamo conquistata sul campo, sudando, con tanti sacrifici. Mi auguro che l’Avellino torni presto nelle categorie che merita, lo spero davvero».Davide Zappacosta

Il terzino destro del Chelsea e della Nazionale, nell’estate 2011, a 19 anni, era stato ceduto dall’Atalanta in comproprietà all’Avellino, con cui ha giocato per due stagioni consecutive in Lega Pro Prima Divisione, vincendo il campionato nella stagione 2012-2013 e la Supercoppa di Lega di Prima Divisione. Dopo la promozione in Serie B, ha deciso di tatuarsi la data 5-5-2013 (giorno della fatidica vittoria allo stadio «Ceravolo» di Catanzaro). L’anno seguente ha segnato un goal all’esordio in cadetteria, nella partita vinta 2-1 contro il Novara, e si è distinto in breve tempo come uno dei migliori esterni del torneo cadetto.Davide Zappacosta

In totale, con la maglia biancoverde, Davide Zappacosta ha collezionato 83 presenze, mettendo a segno 3 reti.