De Notaris (ag. Castaldo): «Non c’è nessun contatto con l’Avellino»

0
Ernesto De Notaris

«Lui non ha tradito l’Avellino e i suoi tifosi, c’era una parola data con la Casertana e l’abbiamo rispettata» così Ernesto De Notaris, procuratore dell’attaccante, ai nostri microfoni

Dopo le voci di mercato riguardanti un possibile ritorno di Gigi Castaldo all’Avellino (leggi qui), per saperne di più abbiamo contattato Ernesto De Notaris, il procuratore dell’ex bomber biancoverde.

Queste le parole dell’agente ai nostri microfoni: «Non voglio aggiungere altro rispetto a quanto già detto ieri, perché attualmente Castaldo è un giocatore della Casertana e ha ancora due anni di contratto. Non c’è nessun contatto con l’Avellino ed è prematuro parlarne perché, ripeto, il giocatore è sotto contratto con la Casertana. Quindi mi rifaccio alle dichiarazioni già date, in cui ho espresso la delusione per come è andata la stagione, ma da qui a parlare di mercato ce n’è di tempo.

Nelle sedi opportune si valuterà prima con i Falchetti e poi con eventuali pretendenti – ha proseguito De Notaris – In questo momento non c’è niente con nessuna società, Castaldo è un giocatore rossoblu. Lo sottolineo per rispetto della Casertana, dell’Avellino, dello stesso giocatore e per non creare facili aspettative».

Ernesto De Notaris
L’attaccante, il 2 maggio scorso, ha compiuto 37 anni

Sui tempi di valutazione: «Non so in futuro cosa succederà nel mercato, siamo in una situazione embrionale, non sono neanche finiti i campionati. Tutti hanno pensato ad Avellino, ma di concreto non c’è stata nessuna offerta, nessuna richiesta, nessun contatto da parte della società biancoverde, quindi per ora è tutta una situazione campata in aria. A stagione terminata, abbiamo espresso la nostra delusione per com’è andata, ma in questa fase ci fermiamo qui. Il resto è tutto inventato».

Sull’esperienza di Castaldo con la maglia dei Lupi: «Gigi ad Avellino ha giocato 7 anni (dal 2012 al 2018, ndr), battendo molti record, e giustamente ha lasciato tanti ricordi, ha lasciato il cuore però con la nuova proprietà ci sono delle condizioni diverse. Con il tempo si chiariranno tante idee e situazioni. Prima che professionisti siamo uomini, chiaramente parte della sua vita, sportiva e umana, è lì ad Avellino. È il miglior marcatore nella storia del club.

Può darsi pure che la tifoseria irpina non voglia più Castaldo – ha concluso De Notaris – Purtroppo è dovuto andare via in una situazione difficile, era il 7 agosto e rischiava anche di non trovare squadra. Lui non ha tradito l’Avellino e i suoi tifosi (come non tradirà, comunque vada, i sostenitori dei Falchetti), c’era una parola data con la Casertana e l’abbiamo rispettata. Ad agosto Gigi ha ricevuto un’offerta irrinunciabile, di tre anni, a Caserta e l’ha accettata in qualità del professionista qual è».