domenica - 26 Settembre 2021
More

    Domicella, sequestrata un’area di 28mila mq con rifiuti e veicoli in disuso

    Ultime Notizie

    DOMICELLA (AV) – I CARABINIERI SEQUESTRANO UN’AREA DI 28MILA METRI QUADRATI CON RIFIUTI VARI E VEICOLI IN DISUSO. DENUNCIATE TRE PERSONE.

    Domicella – Permane alta in Irpinia l’attenzione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino verso la tutela dell’ambiente e della salute pubblica.

    - Advertisement -

    I Carabinieri della Stazione di Marzano di Nola hanno denunciato tre persone ritenute responsabili dei reati di “Abbandono di rifiuti” e “Attività di gestione di rifiuti non autorizzata”.

    L’attività dei militari ha permesso di constatare in un’area di circa 28mila metri quadrati in agro del comune di Domicella, la presenza di cumuli di materiale inerte, carcasse ferrose appoggiate al terreno senza alcuna protezione (appartenenti ad autocarri dismessi, escavatori, trattori, rimorchi ed altri mezzi privi di targhe), cisterne e serbatoi in disuso, parti di autoveicoli nonché un camion e due autovetture in evidente stato di abbandono.

    Per i proprietari dei terreni è quindi scattato il deferimento in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

    L’area interessata dall’illecito ambientale è stata sottoposta a sequestro e, per la classificazione e la campionatura dei rifiuti, è stato richiesto l’intervento di personale specializzato dell’A.R.P.A.C..

    LACEDONIA (AV) – IN CARCERE IL 50ENNE DEFERITO DAI CARABINIERI PER EVASIONE.

    I Carabinieri della Stazione di Lacedonia hanno dato esecuzione al decreto emesso dall’Autorità Giudiziaria con il quale è stata disposta per un 50enne la sospensione provvisoria della detenzione domiciliare e l’immediata traduzione in istituto di pena.

    Tale provvedimento è scaturito a seguito della denuncia per il reato di evasione: qualche giorno fa, nel corso di un servizio di perlustrazione, i Carabinieri hanno accertato che l’uomo non era presente nell’abitazione statuita per la citata misura alternativa: rintracciato nella piazza del paese, lo stesso non era in grado di fornire ai militari operanti una valida giustificazione in merito.

    Successivamente alla notifica del provvedimento, il 50enne è stato tradotto alla Casa di Reclusione di Sant’Angelo dei Lombardi.

    Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività quotidianamente svolta dai Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

    CONTINUA SU AVELLINO ZON

    Latest Posts