Il fagiolo di Volturara Irpina presidio Slow Food



0
volturara irpina

Oggi vi portiamo alla scoperta del fagiolo di Volturara Irpina che da poco ha raggiunto lo straordinario riconoscimento di presidio Slow Food, per la sua unicità

Il fagiolo di Volturara Irpina è piccolo e irregolare, di colore bianco cenere con un occhio poco evidente e una buccia molto sottile

È da poco tempo presidio Slow Food, un riconoscimento straordinario ad un prodotto di grande eccellenza della nostra terra. Il progetto Presidi di Slow Food, nato nel 1999, ha lo scopo di valorizzare i prodotti del territorio e salvaguardare l’agricoltura di piccola scala.

Il termine è applicato a prodotti rari ed eccellenti, a rischio di estinzione, come il nostri fagioli di Volturara. I fagioli sono, in generale, i legumi più consumati al mondo, grazie al loro bagaglio nutrizionale importante e alla semplicità di preparazione.volturara irpina

I fagioli, ricchi di carboidrati ma a lento rilascio, con un buon apporto proteico, hanno un contenuto ridotto di grassi. Sono prediletti nella dieta vegetariana e consigliati a chi soffre di diabete.

La buccia è ricca di fibre che aiutano la regolarità delle funzioni intestinali. Ricchi di acido folico sono utili per la salute delle donne, in particolare quando sono in dolce attesa.

Leggi anche:

Eccellenze irpine all’Agri Travel & Slow Travel Expo

Leggi anche