Una luce per Simona Monti: la fiaccolata a Santa Lucia di Serino

0
Simona Monti

Un cammino di speranza e di pace a Santa Lucia di Serino per la sorella del parroco Simona Monti, uccisa barbaramente a Dacca

Un dolore vero, sincero, forte quello delle persone che ieri sera hanno partecipato alla fiaccolata organizzata a Santa Lucia di Serino, in memoria di Simona Monti, la sorella di Don Luca, il parroco del paese, uccisa barbaramente a Dacca lo scorso primo luglio.

Un dolore straziante, di quelli che unisce, che lega, anche chi Simona non l’ha conosciuta. La fiaccolata si è mossa da Piazza san Giuseppe Moscati, alle ore 21:00, in una sofferenza muta tra il solo rumore dei passi, perché esistono parole che non saprebbero dire, neppure raccontare.

13643803_1054515651282200_98639811_nC’erano silenzio, commozione, lacrime tra teste chine e passi lenti, tra “abbracci” da lontano a chi non c’è più, al tanto amato Don Luca e alla sua famiglia. Candele accese, strette tra le mani tremanti della gente, avanzavano in segno di speranza, con il profondo significato che Simona continua a vivere nella memoria di tutti noi.

Palloncini bianchi a forma di cuore per lei, nelle mani di bambini simbolo di purezza e pace, lasciati volare nel cielo con una luna quasi assente e nascosta in segno di lutto e vergogna.

La fiaccolata si è conclusa nella chiesa SS Apostoli Pietro e Paolo, tra sospiri, riflessioni e preghiere, perché “frutto del silenzio è la preghiera, frutto della preghiera è la fede, frutto della fede è l’amore”, l’amore per Simona e suo figlio, che tra qualche mese sarebbe venuto al mondo, un mondo che non conoscerà mai perché troppo crudele.

A Magliano Sabina c’era altra gente ad abbracciare lo stesso dolore, tra gruppi di preghiera e fiaccolate, in un messaggio pieno di fede e di pace.

Ovunque scende il silenzio, ma il dolore alza ancora la voce e si fa sentire.

Oggi alle 18:00 l’ultimo saluto a Simona, che continuerà ad essere. Ciao Simona da tutti noi.