Flycare: la startup in caso di voli cancellati o in ritardo



0
aereo

Voli cancellati, in ritardo e bagagli smarriti? Ecco come funziona la startup Flycare dell’irpino Salvatore Pastore che ti aiuta a farti rimborsare 

Molti sono quelli che per raggiungere la propria meta prendono l’aereo, si tratti di vacanze o di viaggi di lavoro verso le destinazioni più varie, purtroppo spesso accade che il volo venga cancellato o sia in ritardo. Vi sarà capitato di acquistare un biglietto aereo dopo una attenta ricerca della tariffa più conveniente e soprattutto dell’orario più comodo in base alle proprie esigenze, per poi arrivare in aeroporto e scoprire che il vostro volo sarebbe decollato in ritardo o addirittura cancellato. Vi avranno detto che ci sono stati problemi tecnici oppure nessuno ha saputo darvi alcuna risposta. E voi cosa avete fatto? Vi sarete arrabbiati, avrete provato a protestare, ma tutte le lamentele sono cadute nel vuoto, Giusto? Se vi è successo tutto questo, non preoccupatevi, non siete i soli.

Tra Luglio e Agosto di quest’anno oltre 262.000 passeggeri sono rimasti a terra ad aspettare il proprio volo in ritardo o cancellato e molti altri ancora hanno ricevuto il bagaglio danneggiato o in ritardo. Sono stati 77.786 nel solo Aeroporto di Roma durante il periodo di Luglio e Agosto. A Venezia oltre 23.000 passeggeri. Ogni anno 3 milioni di passeggeri sono costretti a fare i conti con ritardi, cancellazioni e perdita bagagli essendo inconsapevoli delle tutele che l’Unione Europea con il Regolamento 261/2004 ha previsto per questi tipi di disagi ed in particolare la possibilità di recuperare un risarcimento, a seconda della tratta percorsa, pari ad euro 250, 400 e 600. Una normativa ignorata dai più, ma anche per chi è informato stare dietro all’ iter burocratico del reclamo non è una passeggiata.

Così è nata Flycare, dall’esigenza personale del suo founder Salvatore Pastore, avvocato esperto in diritto dei trasporti europeo ed internazionale, che 2 anni fa a New York, vittima dell’ennesimo ritardo, decideva di proporre il primo servizio gratuito che si occupasse di informare i passeggeri aerei dei loro diritti, aiutarli a ottenere un rimborso in caso di volo con ritardo superiore alle 3 ore o cancellato con meno di 14 giorni di preavviso, e recuperare il giusto risarcimento per bagaglio smarrito.

Come funziona Flycare

Il meccanismo di Flycare è molto semplice: il passeggero che ha subito un tale disservizio può compilare direttamente tramite smartphone o portatile il modulo di reclamo on-line e Flycare valuterà il singolo caso al fine di recuperare in via stragiudiziale o giudiziale quanto dovuto dalle compagnie aeree, il passeggero dovrà solo fornire i documenti richiesti. Pochi sanno che il risarcimento può essere richiesto entro 2 anni e non pochi mesi. Flycare, inoltre è totalmente gratuito per il passeggero, in quanto le spese sostenute per il reclamo saranno pagate dalla compagnia aerea e pertanto nessuna commissione verrà trattenuta dall’ importo che spetta di diritto al passeggero. Basta semplicemente inserire i dati del volo sulla piattaforma web www.flycare.eu o direttamente tramite il proprio smartphone (http://www.flycare.eu/it/invia-segnalazione/). Flycare mette a disposizione il suo team di legali. Sono loro che aiutano i passeggeri a sbrigare le pratiche relative ai rimborsi di voli in ritardo, cancellati, in overbooking e per bagagli smarriti. In 1 anno e 6 mesi ormai sono migliaia le persone che sono riuscite ad ottenere un risarcimento in caso di volo in ritardo, cancellato in overbooking o per disguidi con il bagaglio. Si stima che in Italia solo lo 0.1% delle persone sa di avere diritto al risarcimento ed è per questo che tra gli obbiettivi del Team di Flycare c’è quello di far sì che sempre più viaggiatori vengano a conoscenza dei loro diritti, anche attraverso tutti i nuovi canali social sui quali Flycare è presente, come facebook (https://www.facebook.com/flycare.eu/?fref=ts), instagram (https://www.instagram.com/flycare.eu/), snapchat, twitter (https://twitter.com/Flycare_eu?lang=it), youtube (https://www.youtube.com/channel/UCITS2SvsaOW0MwSMHWWMVCQ).

Questo il commento di Salvatore Pastore (https://www.linkedin.com/public-profile/settings?trk=prof-edit-edit-public_profile), fondatore di Flycare: “È inaccettabile per un paese come l’Italia, tra le nazioni più visitate al mondo, che ci siano questi disservizi. Il turismo è una delle voci trainanti del PIL italiano ed i servizi legati a questo settore dovrebbero essere impeccabili per stimolarne la crescita. Un turista insoddisfatto difficilmente decide di tornare”.

Leggi anche