Francesco Giubilei presenta “Storia del pensiero conservatore” ad Avellino

0
Francesco Giubilei

Il giovane autore Francesco Giubilei presenta ad Avellino il suo ultimo libro dal titolo “Storia del pensiero conservatore”. Appuntamento mercoledì 23 novembre, alle ore 18:30, presso la libreria “L’angolo delle storie”. Il commento critico sarà affidato allo scrittore irpino Vincenzo Fiore

Dalla Rivoluzione francese ai giorni nostri. È questo l’ampio arco di tempo che Francesco Giubilei indaga nel suo ultimo libro “Storia del pensiero conservatore“.

L’opera sarà presentata ad Avellino mercoledì 23 novembre, alle ore 18:30, presso la libreria “L’angolo delle storie“. Accanto al giovane autore ed editore, interverrà anche lo scrittore irpino Vincenzo Fiore, cui sarà affidato il commento critico.

Francesco GiubileiStoria del pensiero conservatore” non è soltanto un saggio di storia delle idee, ma vuole essere soprattutto un invito a riflettere sulla politica contemporanea. Giubilei ricostruisce l’evoluzione del movimento conservatore, dalla fine del Settecento a oggi, attraverso l’analisi del pensiero di numerosi intellettuali e autori dimenticati.

Francesco Giubilei, classe 1992, è, ad oggi, il più giovane editore italiano: direttore editoriale di “Historica” e “Giubilei Regnani“, fondatore del quotidiano online Cultora.it e della Libreria Cultora a Roma nonché ideatore della Fiera del libro della Romagna. È autore di “Giovinezza partitura per mandolino e canto” (Cesena, 2006), “Bastola la signora del fuoco” (Arpanet, 2008), “Chi è Charlie?” (Historica, 2011), “I Giovani e la Letteratura” (Historica, 2012) e del saggio “Leo Longanesi. Il borghese conservatore” (Odoya, 2015).

Giubilei è attualmente impegnato in un tour, che toccherà diverse città italiane, da Nord a Sud, per presentare le sue ultime due opere. Gli incontri previsti proseguiranno fino all’inverno 2017. Ad affiancare l’autore in questa tappa avellinese sarà, dunque, l’altrettanto giovane scrittore irpino Vincenzo Fiore, autore dei romanzi “Io non mi vendo” (Mephite, 2013) e “Nessun titolo”  (Nulla Die, 2016) e del racconto “Esilio metafisico” (2014).