Frigento, “Chi l’ha visto?”sulle tracce di Luigi Belvedere



0

Sopralluogo degli operatori di”Chi L’ha Visto?” a Frigento, alla ricerca di Luigi Belvedere scomparso da settimane ormai

Non si fermano le ricerche di Luigi Belvedere, scomparso dallo scorso mese dalla contrada Pagliara di Frigento. Nella puntata andata in onda il 18/12/2019 di “Chi l’ha visto?” è stato mostrato un servizio che riguardava il sopralluogo effettuato in settimana dallo staff del programma di Rai 3 nella zona in cui l’uomo viveva.

È intervenuto l’amico fraterno di Luigi, Luciano, lo stesso che ha divulgato tramite social la notizia della scomparsa dell’uomo:

“Luigi è una persona socievole, non chiede mai niente a nessuno. Camminava sempre con un bastone per difendersi dai cani e camminava sooprattutto nella via di Pagliara, lì dove abita e dove lo conoscono tutti”.

Ciò che continua a suscitare mistero è il capire bene quando Luigi sia scomparso. La moglie non si è recata immediatamente dai carabinieri a sporgere la denuncia, ma ha atteso in casa che il marito rientrasse. A far visita a Michelina, questo il nome della signora Belvedere, è stata una giornalista del programma accompagnata da un vigile urbano della zona. Michelina racconta che il marito è scomparso il 7 novembre, subito dopo pranzo. Ma della scomparsa di Luigi si è venuti a conoscenza solo il 24 novembre, grazie alla testimonianza della cassiera del supermercato, insospettitasi dal fatto che la moglie andasse a far la spesa senza il marito. E solo da quel giorno sono partite le ricerche. Prima dell’intervento della cassiera nessuna denuncia.

IL FARMACISTA DEL PAESE AFFERMA DI AVERLO VISTO FRA IL 26 E IL 28 NOVEMBRE

L’uomo risulta essere stato avvistato, sia alcuni giorni prima del 24, quando ancora non si sapeva pubblicamente che fosse scomparso, ma anche dopo. Il farmacista del paese, infatti, afferma di averlo incontrato, fra il 26 e il 28 novembre, sulla via fra Frigento e Rocca San Felice, in buono stato di salute e tranquillo, con il consueto bastone con sè.

La preoccupazione è tanta, anche delle sorelle che sperano in un messaggio di Luigi.

Anche a Michelina viene chiesto di inviare un messaggio, tramite “Chi l’ha Visto?” a Luigi, se casomai potesse sentire:

“Se è vivo torna a casa, se è morto facciamo il funerale…” le parole della donna.

L’ansia continua a dilagare, sia a Frigento che nei comuni limitrofi. Si spera in un cenno, in un indizio, in un qualcosa che possa riportare Luigi Belvedere col suo berrettino della Juventus al più presto a casa.

Leggi anche : https://avellino.zon.it/grottaminarda-la-lectio-magistralis-di-ortensio-zecchino/

Leggi anche